QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trofeo Beppe Viola: ad Arco passa il Partizan, ora la resa dei conti. I risultati

sabato, 11 marzo 2017

Arco – La corsa per il titolo della 46.sima edizione del Trofeo Beppe Viola entra nella fase calda: domenica allo stadio di Arco le sfide tra Inter e Atalanta (ore 13.00) e tra Roma e Partizan Belgrado (ore 15.15) designeranno i nomi delle due finaliste che martedì si contenderanno il titolo. Grandi nomi dunque per il rush conclusivo del torneo internazionale trentino Under 17 (Photo Fabio Galas).

tA tre grandi club italiani (le nobili Roma e Inter e l’Atalanta, indiscutibilmente il fenomeno calcistico nazionale del momento) si unisce il Partizan che forte della sua grande tradizione nel settore giovanile tenterà il colpo grosso per diventare la prima vincitrice straniera nell’albo d’oro della manifestazione, segno di un ulteriore salto di qualità confermato anche dalla poderosa esposizione mediatica grazie alla produzione integrale in live streaming garantita da PMG Sport.

GIRONE A: ATALANTA UNICA SQUADRA A PUNTEGGIO PIENO
Un gol per tempo per l’Atalanta contro la Rappresentativa Lega Pro: in gol Pedrini e Isacco, che portano a cinque il numero dei giocatori nerazzurri a segno nel 46° Trofeo Beppe Viola: gli stessi della Roma, che però complessivamente ha realizzato una rete in meno. L’Atalanta è l’unica squadra che conclude il girone eliminatorio con tre vittorie su tre incontri.
Il Bologna si impone per 2-1 sul Napoli in una partita divertente, sbloccata alla mezz’ora dal guizzo di Uhunamure, chiusa da Stanzani a metà ripresa e illusoriamente riaperta da Calvano a dieci minuti dal termine.

GIRONE B: BELLE SODDISFAZIONI PER EMPOLI E RAPPRESENTATIVA LND
All’Empoli è bastato un grande primo tempo contro la Roma, a segno nei due precedenti impegni e già qualificata per le semifinali, dove affronterà la vincente del girone D (Partizan Belgrado o Sassuolo). Prima del gol di Montaperto su rigore, i toscani hanno colpito una traversa.

Empoli secondo nel girone, davanti alla Rappresentativa Dilettanti che ha superato per 2-1 il Chievo con un rigore di Cossalter e una rete di Barbato. Di Costa il momentaneo pareggio dei veronesi, che chiudono il torneo senza vittorie.

GIRONE C: PARI PER L’INTER, IL VERONA CHIUDE IN BELLEZZA
Nel girone C si è fermata con il Nordsjaelland la serie di vittorie dell’Inter, in una partita spigolosa, nella quale il tecnico nerazzurro Zanchetta non ha esitato a sostituire nel primo tempo alcuni ragazzi troppo nervosi. Fra questi anche Gnokouri, che aveva portato in vantaggio l’Inter. Grazie a un’ottima ripresa, i danesi – che chiudono con tre pareggi in altrettanti incontri – hanno trovato il gol su punizione con Frederiksen e sfiorato a più riprese il raddoppio.

L’Hellas Verona saluta il Trentino con una roboante vittoria sul Torino. Nel 4-1 finale, con cinque reti negli ultimi 24 minuti, spicca la doppietta di Amayah.

GIRONE D: AL SASSUOLO NON BASTA IL CUORE, RISCATTO LAZIO
Il Partizan ha conservato il primato nel girone D battendo per 1-0 il Sassuolo con una rete di Novic nel primo tempo. Ai serbi sarebbe bastato un pareggio con il Sassuolo, ma la squadra di Lazetic - allontanato dalla panchina nel corso del primo tempo – ha fatto di meglio, anche perché di fronte ha trovato l’unica squadra rimasta a secco di gol per tutto il torneo pur esprimendo buoni valori tecnici. Gli emiliani ci hanno provato in ogni modo, con grande generosità, trovando sulla propria strada un bravissimo Vukanic, fra i migliori del Partizan nelle prime tre giornate del Beppe Viola.

Nell’altra sfida del girone la Lazio ha battuto per 2-1 la Rappresentativa Trentino con reti di Armini e del neoentrato Birzò, in chiusura dei due tempi. Trentini aveva regalato l’illusorio vantaggio alla squadra di Visintini. La Lazio esce dal torneo da imbattuta.

GLI ALTRI TORNEI: SI ASSEGNA IL TITOLO PULCINI
È un concentrato di calcio il fine settimana ad Arco. Domani, domenica 12, e martedì 14 si concluderanno i tornei collaterali dedicati ai pulcini e alle donne. Dopo una lunga serie di partite iniziata il 5 febbraio scorso domani è in programma l’atto finale del 18° Torneo Città di Arco Pulcini64 squadre900 bambini e quattro turni eliminatori hanno dato vita a una sfida spettacolare che ha selezionato le quattro finaliste: Uscd BardolinoPolisportiva OltrefersinaAsd Real Grezzanalugo e Gs Sacra Famiglia. Per regolamento federale le quattro squadre saranno considerate tutte vincitrici, ma non va assolutamente mancato l’appuntamento con il girone finale in programma alle ore 10.00 allo stadio di Arco, per una festa del calcio senza tensioni e all’insegna della freschezza e del sorriso, scuola di vita e di comportamento.

Sempre domani si conclude il 4° Torneo Femminile Under 15 per club. Ad affrontarsi nella finale (incontro previsto alle 16.30 sul campo di Isera) saranno le prime dei due gironi in cui sono suddivise le 8 squadre partecipanti: IseraFlorentiaVeronaVoranLaivesRiccioneVipitenoFirenzeBari.

Martedì 14, infine, la finale di Arco (ore 12.30) del 16° Trofeo Città di Arco Primavera Femminile, sarà il ghiotto antipasto dell’attesissima finale del Beppe Viola Under 17. Domani in programma le due semifinali: Napoli Cfm Colonna-Asd Mozzanica (Varone, ore 15.00) e Agsm Verona-Ssd Res Roma Arl (Mori, ore 15.00).


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136