QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trento accetta la proposta di Euroleague Basketball: c’è la licenza, Dolomiti Energia Trentino in Eurocup per le prossime tre stagioni

mercoledì, 16 marzo 2016

Trento – Aquila Basket Trento ha comunicato di aver aderito oggi alla proposta di Euroleague Basketball di una licenza triennale che consentirà la partecipazione della Dolomiti Energia Trentino alle prossime tre edizioni di Eurocup. Il nuovo format della competizione, che prevede una riduzione del numero di squadre partecipanti a 24, era stato presentato lunedì pomeriggio nel corso di un incontro tenutosi a Barcellona alla presenza dei rappresentanti di 4 tra le principali leghe europee (Spagna, Germania, Lega Adriatica e Lega Baltica) e di 20 club europei (invitati selezionandoli per lo più tra quelli partecipanti ai campionati non gestiti dalle leghe coinvolte nel meeting) tra cui quelli della Dolomiti Energia Trentino.aquila basket trento trentino

La decisione del club bianconero è stata illustrata oggi presso la sede di Aquila Basket dal presidente Luigi Longhi e dal general manager Salvatore Trainotti.

LUIGI LONGHI (Presidente DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Siamo estremamente soddisfatti dell’opportunità che ci è stata offerta e vogliamo quindi cominciare ringraziando Euroleague Basketball per avercela concessa. Questa non è una decisione contro qualcuno, ma è un accordo a favore della crescita di Aquila Basket, dei suoi investitori e dei suoi tifosi. Siamo un’azienda, ci sono notevoli investimenti in ballo, e ci sono persone ed imprese che rischiano del proprio nel nostro progetto. Dobbiamo prendere le migliori decisioni possibili per il bene della nostra organizzazione. Lo dico da presidente di una società che investe nei giocatori italiani dando loro fiducia e spazio per crescere, che crede nei settori giovanili impegnando risorse importanti, che immette risorse nel sistema acquistando cartellini”.

SALVATORE TRAINOTTI (General Manager DOLOMITI ENERGIA TRENTINO): “Abbiamo deciso di accettare la proposta di Euroleague Basketball dopo una approfondita riflessione condotta su vari livelli. Tanto per cominciare aderire al nuovo format di Eurocup avrà per noi un notevole valore sportivo, perché garantirà un plus al nostro programma tecnico offrendo ai nostri atleti la sicurezza di poter competere al top level. Ci offrirà inoltre un importante valore economico, mettendo i nostri sponsor e i nostri stakeholder nelle condizioni di avere una vetrina internazionale ed un posizionamento di eccellenza. E sarà, infine, fonte di grande valore per i nostri tifosi, che potranno vedere del grande basket sognando, potenzialmente, di poter un giorno avere l’occasione di giocare anche l’Eurolega”.

Quarti di finale: il Trust Aquila organizza una trasferta per il ritorno contro Milano

In vista della gara di ritorno dei quarti di finale di Eurocup in programma mercoledì 23 marzo al Mediolanum Forum di Milano (palla a due ore 20, diretta tv su Sportitalia ed Eurosport) il Trust Aquila organizza una trasferta dedicata a tutti i tifosi che, entusiasmati dalla clamorosa performance offerta dai bianconeri nel match d’andata vinto per 83-73, volessero essere a fianco di Forray e compagni nel difendere i dieci punti di vantaggio acquisiti ieri sera. Per partecipare alla trasferta bisognerà contattare i responsabili del Trust Aquila all’indirizzo e-mail trust@aquilabasket.it fornendo il proprio contatto.

I posti sul pullman (la partenza verrà programmata alle ore 16 di mercoledì 23 marzo presso l’area ex Zuffo) saranno disponibili fino ad esaurimento. Con l’occasione il Trust Aquila anticipa l’organizzazione della trasferta anche per la gara di serie A Beko in programma a Bologna domenica 3 aprile alle 20.30 (per informazioni e prenotazioni, scrivere all’indirizzo e-mail trust@aquilabasket.it).

Ad Andrea, Pietro e Oliviero le borse di studio della Fondazione Aquila in memoria di Manuel Bobicchio

Manuel Bobicchio ci ha lasciati nel 2007 per un male improvviso: era appena finita la sua prima stagione in maglia Aquila Basket e lui era stato tra i migliori della squadra. Manuel era sempre presente agli allenamenti, mostrava un entusiasmo contagioso in ogni occasione oltre ad avere un innegabile talento che sapeva mettere al servizio della squadra. Il suo impegno quotidiano, però, non era rivolto solo alla pallacanestro, ma anche alla scuola: lui frequentava l’Istituto Tecnico Biologico presso il “De Carneri” di Civezzano, dove aveva ottimi voti.

Dal 2008 la società bianconera ha deciso di premiare con tre borse di studio del valore di 500 euro tre giocatori del settore giovanile che hanno dimostrato un grande impegno sia a scuola che in palestra, proprio come Manuel. Ieri sera, durante l’intervallo della partita con Milano, il Presidente della Fondazione Aquila Basket Giovanni Zobele ha premiato insieme ai genitori di Manuel, Walter e Francesca, i tre studenti che hanno vinto le tre borse di studio per la stagione 2014/15: Andrea Pelz (Under 13), Pietro Angelini (Under 14) e Oliviero Cestari (Under 16), questi i nomi dei tre ragazzi che hanno ricevuto le borse di studio quale segno del loro lavoro della passata stagione. Manuel è stato un esempio per tutti quelli che lo hanno conosciuto: onorare il suo ricordo significa proprio rendere omaggio al suo modo di intendere la vita. Andrea, Pietro e Oliviero lo hanno fatto, e a loro vanno in complimenti di tutti, proprio perché hanno saputo mettere l’impegno giusto sia nella scuola che nel basket.

“Molte volte ho pensato al mio futuro e come vorrei che fosse, ma non mi sono ancora dato una risposta. L’unica cosa che mi interessa è quella di essere felice, come lo sono adesso. Mi piacerebbe coltivare la passione che ho per il basket, con la quale potrei vivere guadagnando dei soldi divertendomi e allo stesso tempo vorrei continuare con lo studio. La pallacanestro mi potrebbe procurare molte soddisfazioni ma una domanda mi assilla: per quanto tempo potrei giocare a questo sport? E dopo ? Probabilmente non riuscirei a darmi una risposta finchè non accade perché è impossibile prevedere il futuro.” (da “Il mio futuro”, l’ultimo tema di italiano di Manuel)


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136