QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Trentino Diatec, inizia il Mondiale per Club: la guida alla gara col Kalleh: presentazione, statistiche, avversari, precedenti e programma

lunedì, 14 ottobre 2013

Belo Horizonte  - Prende il via domani, martedì 15 ottobre, la quinta avventura consecutiva della Trentino Diatec nel Mondiale per Club, che in questa edizione – al contrario delle precedenti quattro – si svolgerà a Betim, Brasile. I quattro volte Campioni in carica gialloblù rimetteranno in palio il titolo iridato a partire dal primo match che li vedrà opposti agli iraniani del Kalleh , valido come partita d’esordio della Pool A della prima fase. Al Ginásio Poliesportivo Divino Braga di Betim il fischio d’inizio è previsto per le 19 italiane (le 14 locali); diretta tv su Sportitalia2.Donald Suxho e Tsvetan Sokolov

QUI TRENTINO DIATEC
Dopo aver superato ogni record conquistando quattro titoli iridati consecutivamente, unica società capace di farlo, ora la formazione gialloblù vuole provare a scrivere un’altra pagina significativa della storia della pallavolo moderna e si presenta in Brasile alla ricerca di un nuovo risultato di alto profilo. A causa del grande rinnovamento operato in estate, la Trentino Volley non figura però come grande favorita per la vittoria finale; i pronostici della vigilia, sempre rivolti a Birarelli e compagni in passato, stavolta sono infatti tutti a favore dei padroni di casa del Sada Cruzeiro (già finalista nella precedente edizione) e per i russi del Novosibirsk.

Ai trentini il ruolo di mina vagante del torneo, con l’obiettivo di conquistare l’accesso alla semifinale e quindi restare fra le prime quattro squadre del Mondo. Il match con il Kalleh da questo punto di vista è piuttosto significativo perché offrirà indicazioni precise sul possiible futuro cammino nella manifestazione dei Campioni uscenti. Il risultato che scaturirà da questo primo incontro potrebbe di fatto già chiarire l’eventuale strada verso le semifinali; Roberto Serniotti non lo nasconde.

E’ una partita molto importante pur essendo solo la prima che giocheremo in questo torneo – conferma - . Bisogna subito rompere il ghiaccio e dimostrare di aver assorbito in fretta il cambio di fuso orario; ad aumentare il coefficiente di difficoltà c’è poi anche il fatto di dover giocare contro una formazione di cui sappiamo obiettivamente poco perché si è rinnovata molto rispetto alle gare che abbiamo visionato a video e che di fatto sin qui ha giocato pochissime partite assieme perché buona parte dei giocatori che la compongono sono stati impegnati con le rispettive nazionali. La pallavolo iraniana è però in grande crescita anche grazie all’impulso che ha fornito in questi ultimi anni Julio Velasco. Mi aspetto quindi una partita complicata; sono però convinto che abbiamo i mezzi per farla nostra anche sfruttando l’entusiasmo derivante dalla bella vittoria con Macerata in Supercoppa Italiana”.

Nella giornata odierna la squadra trentina, giunta in Brasile sabato mattina al gran completo, ha svolto la prima seduta di allenamento nella sede di gioco a Betim; in precedenza i gialloblù si erano allenati anche a Contagem per una seduta domenicale equamente divisa fra pesi e tecnica. La sessione tecnica è servita a sciogliere gli ultimi dubbi a Serniotti rispetto alla lista dei dodici giocatori da utilizzare durante il Mondiale per Club; come già successo nelle precedenti edizioni, almeno un giocatore dovrà seguire il torneo dalla tribuna. Fra i principali indiziati a restare fuori il secondo libero Thei o il quarto schiacciatore De Paola.

Nella rosa trentina sono sette i giocatori che hanno già disputato un torneo del genere: il capitano Birarelli (quattro edizioni), lo schiacciatore Lanza (due), il centrale Burgsthaler (due), l’opposto Sokolov (tre), il libero Colaci (tre), il palleggiatore Sintini (uno) e l’argentino Solé, che vi prese parte nell’edizione 2010 con la maglia del Bolivar. Gli altri sono tutti esordienti.

LA STORIA DELLA TRENTINO VOLLEY NELLE COMPETIZIONI INTERNAZIONALI
Quella che si apre domenica sarà la quinta avventura assoluta nel Mondiale per Club della Trentino Volley, che in questa competizione può vantare già quattro affermazioni (quella ottenuta l’8 novembre 2009, quella del 21 dicembre 2010, quella del 14 ottobre 2011 e l’ultima del 19 ottobre 2012) con un ruolino di marcia invidiabile, composto di sole vittorie: venti successi in altrettante partite.

L’FIVB Club World Championships 2013 è la dodicesima manifestazione internazionale a cui la Società di via Trener prende parte: in precedenza il sodalizio gialloblù aveva disputato nella stagione 2004/05 prima la Top Teams Cup (dove venne eliminata dagli olandesi dell’Ortec Nesselande Rotterdam nella fase preliminare giocata al PalaTrento) e poi la Coppa CEV, dove venne estromessa per mano dei turchi dell’Halbank Ankara; il cammino fuori dall’Italia nelle ultime cinque stagioni è stato invece contraddistinto da tre vittorie su cinque partecipazioni alla CEV Champions League (2009, 2010 e 2011) e dal poker iridato in Qatar. Proprio l’ultimo successo mondiale ottenuto a Doha ha permesso ai gialloblù di partecipare all’edizione 2013 del Mondiale per Club come Campione in carica.

In totale le partite giocate in manifestazioni internazionali dalla Trentino Volley sono 80, di cui 69 vinte e 11 perse. Su 54 gare disputate fuori dai confini nazionali in soli sette casi è arrivata la sconfitta; l’ultimo ko esterno è datato 15 gennaio 2013 quando i russi della Dinamo Mosca superarono nella ex capitale sovietica la Trentino Diatec per 3-2 nell’andata dei Playoff 12 di 2013 CEV Volleyball Champions League. La Trentino Volley è anche l’unica Società sempre presenta da quando, nel 2009, il Mondiale per Club è tornato nel calendario internazionale dell’FIVB a distanza di diciassette anni dal precedente.

GLI AVVERSARI
Quella che si giocherà domani per il Kalleh sarà una partita storica: si tratterà infatti dell’esordio assoluto di questa Società nel Mondiale per Club ed avverrà proprio contro i quattro volte Campioni in carica. Una circostanza che ha reso particolarmente elettrica la vigilia di un club che, al pari del Paykan Teheran (già affrontato dai gialloblù nelle semifinali iridate 2009 e 2010), è uno delle principali realtà dell’Iran non solo per quel che riguarda la pallavolo ma più in generale di tutto lo sport.

La compagine presente a Betim è infatti una delle tante squadre che compongono la polisportiva Kalleh Sport Club, controllata dal gruppo Solico, ed ha il proprio quartier generale a Amol, città di circa 200.000 abitanti situata nel nord del paese ad una ventina di chilometri dal Mar Caspio. Si è qualificata di diritto al torneo iridato grazie al successo nella AVC, la Champions League Asiatica, vinta per la prima volta nella propria storia grazie al 3-0 inflitto ai qatarini dell’Al Rayan nella finale dell’edizione 2013 conclusasi a fine aprile.

Fondata nel 2007, la Società gialloverde può vantare nel proprio palmares anche due recenti titoli iraniani vinti di fila a partire dal 2012 ed un terzo posto nella Champions Asiatica ottenuto sempre nello stesso anno. Rispetto a quella che ha recentemente chiuso l’egemonia in patria del Paykan, la rosa in estate ha però subito un ampio restyling: non ci sono più giocatori di livello internazionale come il palleggiatore Petkovic o il centrale Mousavi Eraghi ma sono stati inseriti tante giovani promesse che anche Velasco, ct dell’Iran, ha immesso nel gruppo della Nazionale come il centrale Jadidi, il libero Rahimi, e gli schiacciatori Fayazi e Ghara.

L’elemento di esperienza della squadra è il martello Zarini, che però per questa manifestazione è in dubbio: potrebbe non essere convocato dal tecnico Ataei Nouri. L’esatta dimensione del Kalleh si conoscerà quindi solo nella serata brasiliana (l’alba in italiana), quando i dirigenti iraniani consegneranno alla FIVB la lista definitiva dei dodici giocatori da mandare a referto per l’intera manifestazione.

La rosa del Kalleh: 
1. Farhad Salafzoon (p), 2. Milad Ebadipour Ghara (s), 3. Naser Rahimi (l), 4. Alireza Jadidi (c), 5. Vali Alipour (s), 6. Adel Gholami (o), 7. Pourya Fayazi Damnabi (s), 8. Seyed Sajadi (s), 9. Alireza Nadi (c), 10. Hamed Zarini (s), 11. Mojtaba Mirzajanpour (s), 13. Javad Hosseinabadi (c), 14. Mostafa Sharifat (c), 15. Abolfazi Gholipour Gholchi (p), 16. Farhad Zarif Ahangaran (l/s), 17. Reza Ghara (s), 18. Sabir Narimanezhad (p). All. Behrouz Ataei Nouri.

LA FORMULA
La partite di domani inaugurano la prima fase che vede le otto squadre partecipanti e rappresentanti quattro dei cinque continenti del mondo divise in due gironi (Pool A e Pool B) da quattro team ciascuno, che si affronteranno fra loro in un girone all’italiana di sola andata (Round Robin) per un totale di 12 partite. Accederanno alle semifinali (in programma il 19 ottobre, le finali si giocheranno il giorno dopo) le prime due classificate di ogni girone della prima fase.

Le terze e quarte di ciascun raggruppamento verranno eliminate direttamente e saranno classificate a pari merito tutte al quinto posto. L’attribuzione dei punti in classifica sarà identica a quella del campionato italiano: tre punti per la vittoria al massimo in quattro set, due punti per il successo al tie break ed un punto per la sconfitta al quinto set. In caso di stesso numero di punti di due squadre nella classifica finale del girone, si terranno in considerazione nell’ordine: numero di vittorie, quoziente set, quoziente punti, scontro diretto. La classifica avulsa invece verrà stilata solo in caso di tre o quattro compagini con lo stesso punteggio.

IL PROGRAMMA DELLA PRIMA GIORNATA DI GARE
Due match nella prima giornata di gare del Mondiale per Club 2013: dopo quella della Trentino Diatec alle ore 19, che inaugurerà il torneo, si giocherà anche UPCN San Juan-Panasonic Panthers (ore 22 italiane) sempre per la Pool A.

I PRECEDENTI
Quello di domenica sarà il primo incontro assoluto della storia delle due Società; rispetto alle compagini dell’Iran la Trentino Volley vanta però due precedenti, sempre relativi al Paykan Teheran e sempre in gare di semifinali del Mondiale per Club. Nell’edizione 2009, il 7 novembre, la formazione gialloblù lo regolò tre set (25-18, 25-22, 25-19), replicando poi lo stesso risultato con parziali stavolta di 25-23, 25-19, 25-17 il 20 dicembre, nell’edizione 2010.

I PROBABILI SESTETTI
Roberto Serniotti dovrebbe confermare lo schieramento che ha conquistato sei giorni prima la Del Monte Supercoppa Italiana 2013: Suxho in regia, Sokolov opposto, Lanza e Ferreira in banda, Birarelli e Burgsthaler al centro, Colaci libero.
Più difficile invece intuire alla vigilia le scelte che opererà Ataei Nouri, tecnico del Kalleh; un’ipotesi di starting six (assolutamente da verificare) potrebbe vedere Salafzoon al palleggio, Gholami opposto, Fayazi e Ebadipour Ghara in banda, Jadidi e Nadi al centro, Zarif libero.

GLI ARBITRI
La FIVB ha designato gli otto arbitri che dirigeranno i sedici incontri della manifestazione, senza però rendere ancora nota la composizione delle coppie che fischieranno nelle singole partite e che verosimilmente verranno svelate sempre solo poche ore prima delle gare. La rosa dei fischietti può contare su Waleed Abdelsamad (Egitto), Jang Liu (China), Denny Cespedes Lassi (Repubblica Dominicana), Dragutin Cuk (Serbia), Wojciek Maroszek (Polonia), Ronald Stahl (Usa), Deiel Hosana de Carvalho (Brasile) e Anderson Cacador (Brasile). Nessuno di questi ha mai arbitrato prima d’ora la Trentino Volley.

TV, RADIO ED INTERNET
Come anticipato, Trentino Diatec-Kalleh sarà trasmessa in diretta tv da Sportitalia2, canale visibile sul digitale terrestre, sulla piattaforma Sky al numero 226, a partire dalle ore 19.

La gara sarà raccontata in diretta con continui aggiornamenti e collegamenti live con Betim da Radio Dolomiti, network partner della Trentino Volley, con primo flash alle ore 19 circa. Tutte le frequenze per ascoltare l’emittente regionale sono disponibili sull’home page del sito della Società,www.trentinovolley.it, mentre su www.radiodolomiti.com sarà inoltre possibile ascoltare la radiocronaca in streaming cliccando la sezione “On Air”. Su internet il servizio live punto a punto sarà curato dal sito della FIVB che avrà una sezione esclusivamente riservata al torneo: http://www.fivb.org/EN/volleyball/competitions/ClubWorldChampionships/Men/2013/index.asp


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136