QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Tre Campanili Half Marathon, trionfo di Paul Kariuki Mwangy e Ivana Iozzia

sabato, 9 luglio 2016

Vestone –  Con la decima edizione della Tre Campanili Half Marathon, che si è disputata a Vestone, nel bresciano, si è conclusa la quinta tappa del Grand Prix di Corsa in Montagna Valle Sabbia ed Alto Garda, l’importante evento podistico rivolto ai singoli atleti ed alle Società che riunisce sei delle più affascinanti corse in montagna del territorio.tre Campanili - Vestone

Dopo la Magnifica Salodium, la Grimpeur Race, il Giro del Monte Zovo ed il Pompegnino Vertical Trail, e prima della Bagolino Alpin Run del 24 luglio, domenica scorsa è toccato alla Mezza di Vestone che, per questa decima edizione ha visto al via quasi 1.000 atleti: ad imporsi, in campo maschile, Paul Kariuki Mwangy, seguito dal vincitore 2012, 2013 e 2014, nonché secondo nel 2015, Robert Panin Surum e dal Nazionale Azzurro di corsa in montagna Francesco Puppi; podio di primo piano anche nella gara femminile, dove un’eccellente Ivana Iozzia ha preceduto sul traguardo l’Azzurra Gloria Giudici e la croata due volte vincitrice della 100km del Passatore Nikolina Šustić.

A confermare il livello di assoluto prestigio ormai raggiunto dalla gara valsabbina, la presenza alla partenza di una ventina di atleti tra i più forti ed in forma del momento: oltre a quelli che hanno occupato i gradini del podio, infatti, alla Tre Campanili Half Marathon erano presenti il Campione del Mondo dei 100km Giorgio Calcaterra, l’italo-marocchino Said Boudalia, Marco Filosi, terzo ai Campionati Italiani di Corsa in Montagna, Alberto Vender, Andrea Mignolli, Francesco Lorenzi, Lucy Wambui Murigi, Anisledy Cordero Garcia, Maurizia Cunico, Giovanna Ricotta, Monica Seraghiti, vincitrice di tre delle precedenti tappe ed a Vestone quinta, Anna Zilio e Sonia Opi.

La sesta, ed ultima tappa, del Grand Prix di Corsa in Montagna Valle Sabbia ed Alto Garda 2016 si terrà domenica 24 luglio a Bagolino, comune della Comunità Montana della Valle Sabbia, rinomato per il Bagòss, un formaggio a pasta extra dura addizionato di zafferano, e per le architetture medievali: è qui che si correrà la Bagolino Alpin Run, gara di trail running sulla distanza dei 16km con un dislivello totale di 1.200 metri lungo la valle del Caffaro ed, in parte, all’interno del comprensorio del Maniva.

GRAND PRIX DI CORSA IN MONTAGNA VALLE SABBIA ED ALTO GARDA

La Classifica Individuale finale sarà data dalla somma dei punteggi totalizzati sulle cinque migliori prove in considerazione che ad ognuna di esse verrà assegnato un punteggio. Il circuito prevede, inoltre, una classifica per le società con un ricco montepremi e sarà stilata sul totale delle sei prove. Al termine di ogni tappa vi sarà una classifica per le società ed una individuale: al termine di tutte e sei le tappe si svolgerà la premiazione sia individuale che per società. Infine un premio fedeltà andrà a tutti gli atleti che avranno portato a termine almeno cinque prove.

Tante le associazioni sportive che sostengono e organizzano con impegno il circuito GRAND PRIX DELLA CORSA IN MONTAGNA DELLA VALLESABBIA E ALTO GARDA, tra cui: A.s.d. Libertas Valsabbia, Garda Running , Polisportiva Pertica Bassa, Avis e SSD Bagolino e ASD Tempo Perso Gavardo che promuovono per l’anno 2016 con il patrocinio e il supporto della Libertas comitato di Brescia , i comuni di Vobarno, di Gavardo, di Vestone, di Pertica Bassa, Pertica Alta, di Salo’ , di Roè Volciano e di Bagolino la terza edizione del Grand Prix della Corsa in Montagna della Valsabbia e dell’Alto Garda. Da regolamento le associazioni che organizzano sono affiliate all’ente di promozione LIBERTAS.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136