QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Tour de France, 20a tappa: che battaglia sull’Alpe d’Huez, Pinot batte Quintana. Froome si salva. FOTO

sabato, 25 luglio 2015

Alpe d’Huez – Thibaut Pinot vince la 20a tappa del Tour de France. Sulla mitica salita dell’Alpe d’Huez il francese, in fuga, regge all’attacco furioso proveniente dal gruppo di Nairo Quintana e si aggiudica una battaglia incredibile. (Nella prima foto l’arrivo del francese, sotto quello di Quintana e la fotogallery sull’Alpe d’Huez)pinot

Il colombiano ci ha provato, sia sul Galibier che sulla salita finale, ha guadagnato oltre un minuto sulla maglia gialla Chris Froome ma ciò non è bastato a sovvertire i pronostici. Non ha vinto facile questo Tour de France il capitano del Team Sky: l’ha vinto grazie alla squadra, anche oggi straordinaria a limitare i danni contro un avversario che sulle Alpi, come prevedibile, si è dimostrato più forte in salita.

Vincenzo Nibali non è riuscito a salire sul podio: lo Squalo dopo una buona forma mostrata sulle rampe del Galibier ha dovuto perdere sull’ultima salita complice un problema alla bici che lo ha costretto alla rincorsa contro tutti i migliori. Il capitano dell’Astana chiude quarto.quintana

TAPPA
La 20a frazione della Grande Boucle, penultimo atto della corsa a tappe francese che si chiuderà domani come di consueto con la passerella di Parigi sugli Champs-Élysées, prevedeva tre asperità: Col du Tèlègraphe (prima categoria, 11,9 km al 7,1%), Col du Galibier (Hors Categorie, 11,7 km al 6,9% con arrivo in quota a 2645 metri) e l’Alpe d’Huez (13,8 km a 8,1%), tutte condensate nel percorso odierno di soli 110,5 km.

SUL GALIBIER LA PRIMA BATTAGLIA, MA NIENTE SPACCATURE
Sulle rampe del Galibier, a poco meno di 60 km dal traguardo, il duo Movistar si muove: Valverde scatta, Quintana lo raggiunge provando a far saltare la maglia gialla Froome che non risponde in prima persona. A tenere il ritmo sostenuto di Richie Porte nel gruppo, all’inseguimento dei Movistar, c’è solo Vincenzo Nibali. Anche Contador perde terreno in cima al Galibier. Poi nella discesa tutti rientrano e il gruppo ridiventa compatto prima dell’ultima salita a oltre tre minuti di distacco da Geniez, della FDJ, in fuga solitaria e in testa alla corsa. Tra il francese e i migliori un gruppetto tra i quali spiccano Hesjedal e Pinot, poi vincitore al traguardo

Ordine d’arrivo
1. Thibaut Pinot
2. Nairo Quintana a 18”
3. Hesjedal a 41”
4. Alejandro Valverde a 1’38”
5. Chris Froome st

Classifica generale finale
1. Chris Froome
2. Nairo Quintana a 1’12”
3. Alejandro Valverde a 5’25”
4. Vincenzo Nibali a 8’36”
5. Alberto Contador a 9’48”

FOTO: LA FOLLA SULL’ALPE D’HUEZ

 

 

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136