QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Tour de France, 12a tappa: Purito Rodriguez vince a Plateau de Beille. Nibali in ripresa

giovedì, 16 luglio 2015

Plateau de Beille – Un’impresa, quella messa a segno da Purito Rodriguez che ha vinto la tappa pirenaica del Tour de France.

Dopo il successo al Muro di Huy oggi il trionfo a Plateau de Beille. Fuga da lontano di 22 atleti e affondo deciso sull’ascesa di Plateau de Beille con bella battaglia vinta su Fuglsang e Bardet, quindi la rincorsa per riprendere il generosissimo Kwiatkowski (premiato con il numero rosso di combattivo di giornata) e il trionfo finale. Il “piccolo sigaro” Purito Rodriguez (Katusha) ha conquistato la sua seconda vittoria di tappa al 102 ° Tour de France con 7,5 chilometri in solitario al Plateau Purito Rodriguezde Beille.

Sotto il diluvio sono giunti secondi e terzi Jakob Fuglsang (Astana) e Romain Bardet (AG2R-La Mondiale), mentre il gruppo maglia gialla ha tagliato il traguardo con un ritardo di 6′ 46”. Nonostante alcuni attacchi da parte dei suoi avversari, Chris Froome (Team Sky) ha mantenuto la gara sotto controllo e ha mantenuto il comando nella classifica generale sui Pirenei. I 177 atleti hanno preso avvio alle 12 sotto il caldo a Lannemezan. Il team Lotto-Soudal impostato il ritmo del gruppo, al fine di prevenire qualsiasi attacco da corso prima dello sprint intermedio vinta da André Greipel a Saint-Bertrand-de-Comminges. Non c’era maglia verde come regalo di compleanno per il velocista tedesco come Peter Sagan ha conquistato il terzo posto e mantenuto un vantaggio di due secondi in classifica a punti. Subito dopo lo sprint intermedio, Lieuwe Westra (Astana) e Bryan Coquard (Europcar) proseguirono il loro sforzo. Louis Meintjes (MTN-Qhubeka) li raggiunse prima di un gruppo di 22 corridori si è formata al 27 chilometro, comprendente: Lieuwe Westra, Jakob Fuglsang (Astana), Matthieu Ladagnous, Jérémy Roy (FDJ), Gorka Izagirre (Movistar), Michal Kwiatkowski ( Etixx-Quick Step), Romain Bardet, Mickaël Chérel, Christophe Riblon (AG2R-La Mondiale), Jan Barta (Bora Argon 18), Bryan Coquard, Romain Sicard (Europcar), Kristjian Durasek (Lampre-Merida), Dani Navarro ( Cofidis), Sylvain Chavanel, Jérôme Coppel (IAM).

Sul podio di giornata sono arrivati Jakob Fuglsang e Romain Bardet, poi Izagirre, Meintjes, Barta, Sicard e Cherel che facevano parte della fuga iniziale, raggiunti nel finale e superati da Purito Rodriguez.

Buona la prova odierna di Vincenzo Nibali che ha gestito la corsa con autorevolezza ed è stato attaccato ai migliori in classifica. per la prima volta in questo Tour non ha perso le ruote dei migliori.

ORDINE D’ARRIVO

1 Joaquin RODRIGUEZ OLIVER ESP KAT 5:40:14
2 Jakob FUGLSANG DEN AST +1:12
3 Romain BARDET FRA ALM +1:49
4 Gorka IZAGUIRRE INSAUSTI ESP MOV +4:34
5 Louis MEINTJES RSA MTN +4:38
6 Jan BARTA CZE BOA +5:47
7 Romain SICARD FRA EUC +6:03
8 Mikael CHEREL FRA ALM +6:28
9 Alejandro VALVERDE BELMONTE ESP MOV +6:46
10 Christopher FROOME GBR SKY +6:47
11 Nairo Alexander QUINTANA ROJAS COL MOV +6:47
12 Thibaut PINOT FRA FDJ +6:47
13 Tejay VAN GARDEREN USA BMC +6:47
14 Alberto CONTADOR VELASCO ESP TCS +6:47
15 Pierre ROLLAND FRA EUC +6:47
16 Vincenzo NIBALI ITA AST +6:47
17 Geraint THOMAS GBR SKY +6:47
18 Robert GESINK NED TLJ +7:44
19 Bauke MOLLEMA NED TFR +7:44
20 Samuel SANCHEZ GONZALEZ ESP BMC +9:13

 

CLASSIFICA GENERALE

1 Christopher FROOME GBR SKY 46:50:32
2 Tejay VAN GARDEREN USA BMC +2:52
3 Nairo Alexander QUINTANA ROJAS COL MOV +3:09
4 Alejandro VALVERDE BELMONTE ESP MOV +3:58
5 Geraint THOMAS GBR SKY +4:03
6 Alberto CONTADOR VELASCO ESP TCS +4:04
7 Robert GESINK NED TLJ +5:32
8 Tony GALLOPIN FRA LTS +7:32
9 Vincenzo NIBALI ITA AST +7:47
10 Bauke MOLLEMA NED TFR +8:02


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136