QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Serie D: un buon Dro non basta a Valdagno, l’Altovicentino vince 1-0

domenica, 14 settembre 2014

Valdagno- Sconfitta di misura per il Dro sul campo della corazzata Altovicentino, a detta di tutti una delle più quotate pretendenti per la promozione in Lega Pro. I gialloverdi, dopo una partenza da dimenticare, hanno giocato alla pari con lo squadrone di mister Enrico Cunico, sprecando però troppe occasioni tanto da non riuscire, nonostante la superiorità numerica per oltre un’ora, a trovare il gol del pari che sarebbe stato del tutto meritato per quanto visto in campo.manfioletti 2

Mister Stefano Manfioletti al prestigioso stadio “dei Fiori” mescola le carte mantenendo il 4-3-3 come modulo, dovendo però rinunciare al malato Bazzanella. Le cose di mettono subito male per i gardesani: al 5′ il vicentino Cortesi lavora un bel pallone sulla sinistra e mette al centro per Brancato, che solissimo può incornare e battere comodamente Bonomi. All’11′ episodio dubbio in area veneta, con Cremonini che, servito da Cicuttini, viene strattonato tanto da cadere, ma la terna marchigiana lascia correre. Al 13′ ancora Altovicentino in avanti con una punizione di Peluso, messa in angolo da Bonomi. Al 29′ il Dro rimane in superiorità numerica, visto che Benedetti atterra Cremonini lanciato a rete e l’arbitro non può far altro che estrarre il cartellino rosso. Un minuto dopo Cicuttini semina il panico sulla sinistra, salta pure il portiere ma poi non trova l a coordinazione per la battuta a rete.

Al 37′ nuova occasione per i gialloverdi: Cremonini fa tutto bene e serve Donati, il cui tiro è ribattuto dalla difesa; ci prova quindi Colpo al volo, ma la conclusione dal limite del centrocampista droato, a portiere battuto, è respinta da Di Girolamo. Al 40′ il solito Cicuttini sfonda sulla sinistra e mette al centro un bellissimo pallone, non sfruttato però da nessun compagno. A fine primo tempo nuovo intervento di Bonomi, bravo nel deviare in tuffo il diagonale di Peluso.

Nella ripresa il Dro continua a premere. Il primo a provarci è Ajdarovski, che al 2′ conclude alto e al 13′ incorna con precisione, ma trovando la parata di Logofatu. Al 17′ si rivede l’Altovicentino, con Roveretto che, ben imbeccato da Peluso, centra la traversa. Al 32′ ancora Ajdarovski si ritrova un buon pallone dopo un corner di Ciurletti, ma il tiro dal limite del giovane esterno gialloverde finisce alto. Con l’andare dei minuti la pressione droata cala e al 43′ Bonomi deve opporsi alla grande al tiro ravvicinato di Paganelli. L’ultima occasione per il Dro arriva nel recupero, ma il cross su punizione di Ruaben è preda del portiere di casa. Nelle ultimissime battute, Grossi si guadagna il cartellino rosso per un brutto fallo, con la compagine di patron Loris Angeli che deve così tornare in Trentino con l’amaro in bocca vista la sconfitta immeritata.

TABELLINO
Altovicentino – Dro 1-0
RETE: 5′ pt Brancato (A)
ALTOVICENTINO (4-4-2): Logofatu; Kicaj, Gritti, Di Girolamo, Benedetti; Roveretto (27′ st Pozza), Cortesi, Brancato, Dal Dosso; Giglio (33′ st Paganelli), Peluso (40′ st Kabine). All. Cunico
DRO (4-3-3): Bonomi; Calcari, Serrano, Ischia, Ciurletti; Cremonini (6′ st Grossi), Ruaben, Colpo (37′ st Bortolotti); Ajdarovski (33′ st Chesani), Cicuttini, Donati. All. Manfioletti
ARBITRO: Stampatori di Macerata (Grisei di Macerata e Camela di Fermo)
NOTE: spettatori 1000. Espulsi al 29′ pt Benedetti (A) e al 49′ st Grossi (D); ammoniti Pozza (A), Cremonini, Ciurletti e Donati (D). Recupero tempo pt 1′ st 4′. Angoli 4-4


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136