QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Serie D, Girone C: derby amaro per il Dro, il Mori vince 2-1 tra le polemiche. TABELLINO

lunedì, 16 febbraio 2015

Mori – Una partita che per il Dro avrebbe dovuto avere un solo risultato nel mirino, ovvero la vittoria, si conclude nel modo peggiore per i gialloverdi. Il derby di Serie D va infatti al Mori Santo Stefano, che si impone per 2-1 anche alla luce di episodi molto dubbi, i quali hanno portato alle espulsioni a partita conclusa di Luca Bertoldi e Daniel Chesani.

Il match del “Comunale” si mette subito male per i gardesani. Eisenstecken dopo meno di trenta secondi prova un tiro dalla distanza senza troppe pretese, Bordignon si lascia sorprendere e il risultato si porta sull’1-0 prima ancora dell’inizio vero e proprio delle ostilità. La risposta del Dro arriva al 14′, con Cicuttini che chiama alla parata Poli. È il preludio al pareggio, che giunge un minuto più tardi: lunga rimessa laterale di Allegretti, Bertoldi prolunga sul secondo palo per l’accorrente Daniele Proch, che da posizione ravvicinata non sbaglia l’incornata. Il Mori si fa rivedere con Deimichei, che mette di poco a lato, poi è ancora la squadra gialloverde a provarci con Bertoldi, il cui tiro è deviato in corner. Al 32′ l’ex di turno Tisi colpisce il palo esterno da posiz ione defilata, poi per più di dieci minuti i gardesani sembrano salire in cattedra. Prima è Bertoldi a mettere in difficoltà Poli con un tiro teso, poi è Cicuttini a sfiorare il gol in diagonale, infine sono Cremonini e Calcari a cercare, senza successo, il bersaglio.

Nella ripresa ci prova prima Bertoldi (tiro bloccato da Poli), poi l’attivo si rimette in evidenza Eisenstecken (Bordignon risponde in tuffo), imitato al 24′ dal neoentrato moriano Libera, il cui rasoterra sfiora il palo alla destra del portiere droato. Cremonini e Bazzanella non trovano lo specchio della porta nei minuti successivi, poi nel finale succede davvero di tutto. Al 43′ un corner da sinistra del Mori viene respinto probabilmente con il corpo da Bazzanella, ma l’arbitro assegna il rigore ai padroni di casa, realizzato da Tisi. Il Dro prova a buttarsi in avanti per reagire, creando diverse mischie. Al 49′ accade l’incredibile: Poli esce a valanga su Cicuttini, la palla arriva dalle parti di Cristelotti che respinge clamorosamente di braccio, senza che la terna arbitrale ravvisi nessuna irregolarità. Il rigore appare solare a tutti, tranne al direttore di gara che poi allontana mister Stefano Manfioletti e dopo il triplice fischio espelle Bertoldi e Chesani. Oltre al danno, come si suol dire, arriva anche la beffa.

TABELLINO
Mori Santo Stefano – Dro 2-1
RETI: 1′ pt Eisenstecken (M), 15′ pt Proch (D), 44′ st rig. Tisi (M).
MORI SANTO STEFANO: Poli, Dal Fiume (39′ st Pozza), Prünster, Concli, Cristelotti, Sceffer, Deimichei, Calliari (22′ st Libera), Eisenstecken, Tisi, Dossi I. (33′ st Benedetti). All. Diener (Zoller squalificato).
DRO: Bordignon, Allegretti, Calcari, Serrano, Ischia, Bazzanella, Cremonini, Bertoldi, Cicuttini, Proch (33′ st Ajdarovski), Chesani (38′ st Cenzato). All. Manfioletti.
ARBITRO: Bertozzi di Cesena (Reggiani di Ravenna e Passarella di Ferrara).
NOTE: spettatori 200. Ammoniti: Sceffer, Cristelotti, Poli (M); Allegretti (D). Allontanato al 49′ s t Manfioletti (D) per proteste. Espulsi a partita conclusa Bertoldi (D) e Chesani (D). Recupero tempo pt 1′ st 6′.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136