Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Serie D, Girone B: pari Trento, successi esterni per Darfo e Rezzato. Tabellino, risultati e classifica

domenica, 25 febbraio 2018

Trento – Il Darfo Boario vince 3-0 sul campo della Pergolettese: le reti neroverdi arrivano nella ripresa e portano le firme di Forlani, Zanardini e Muchetti. Il Lumezzane va ko 2-1 in casa contro la Grumellese, il Rezzato resta capolista del Girone B di Serie D espugnando Scanzorosciate grazie alla rete di Caridi. Prosegue la franata della Pro Patria che pareggia 1-1 a Caravaggio. Vince il Pontisola 4-1 contro il Dro. Dopo la splendida vittoria di mercoledì sul campo del Levico Terme, il Trento inanella il secondo risultato utile consecutivo, pareggiando per 1 a 1 contro il Ciliverghe Mazzano nell’impegno valevole per la decima giornata di ritorno del girone B. Gli aquilotti salgono a quota 31 in classifica e domenica prossima torneranno in campo per l’undicesimo turno della fase discendente di torneo sul campo del Darfo Boario, formazione che si trova in piena zona playoff. Di Sorbo al minuto 80 la rete dei gialloblù, a cui è seguita la replica lombarda a firma del bomber De Angelis, al 17esimo centro stagionale.

RISULTATI 29A GIORNATA SERIE D GIRONE B

Caravaggio-Pro Patria 1-1
Ciserano-Calcio Romanese 2-1
Lumezzane-Grumellese 1-2
Milano City-Lecco 0-1
Pergolettese-Darfo Boario 0-3
Pontisola-Dro 4-1
Scanzorosciate-Rezzato 0-1
Trento-Ciliverghe Mazzano 1-1
Virtus Bergamo-Crema 0-2

CLASSIFICA SERIE D GIRONE B
Posizione/squadra/Pg/Pv/PN/Pp/GF/GS/Punti

1. Rezzato 28 20 4 4 63:26 64

2. Pontisola 28 18 5 5 57:34 59

3. Pro Patria 27 16 8 3 39:18 56

4. Darfo Boario 28 16 6 6 44:19 54

5. Pergolettese 27 14 7 6 43:31 49

6. Virtus Bergamo 28 14 4 10 38:31 46

7. Lecco 28 12 7 9 34:28 43

8. Caravaggio 28 11 6 11 35:38 39

9. Ciliverghe Mazzano 28 10 7 11 36:33 37

10. Milano City 27 9 8 10 35:32 35

11. Lumezzane 28 10 5 13 28:40 35

12. Levico Terme 27 9 7 11 33:38 34

13. Crema 27 9 5 13 31:34 32

14. Trento 27 9 4 14 31:50 31

15. Scanzorosciate 27 8 5 14 29:39 29

16. Ciserano 27 5 11 12 32:45 26

17. Grumellese 27 7 4 16 25:43 25

18. Dro 27 4 9 14 24:49 21

19. Calcio Romanese 27 2 4 21 23:52 10

sorboCRONACA TRENTO-CILIVERGHE MAZZANO

Mister Filippini conferma per nove undicesimi la formazione proposta inizialmente contro il Levico Terme: le novità sono rappresentate dagli inserimenti in mediana di Bacher e Boldini in sostituzione di Bortoli e Appiah.

Il match non sale immediatamente di tono e le occasioni scarseggiano sino all’11′ quando i padroni di casa sfiorano il punto del vantaggio: Boldini apre a destra per Paoli che rimette la sfera al centro per Dadson, il cui tiro viene rimpallato. L’azione prosegue e Bardelloni fa da “torre” ancora per Dadson che batte nuovamente a rete, ma la sfera si perde alta.

Il gioco ristagna nella zona mediana e, dopo un giusto “giallo” ad Andriani, che stende il lanciato Bardelloni, al minuto 35 Bacher ci prova due volte: il suo piazzato si stampa sulla barriera e il successivo rasoterra viene bloccato da West – Astuti.

Il Ciliverghe si fa vedere verso la fine del primo tempo con un colpo di testa di Andriani neutralizzato senza problemi dall’attento Festa.

Ripresa a ritmi più elevati con il Trento che ci prova subito con un bel drop di Ferraglia dopo appoggio di petto di Bardelloni: palla alta sopra la traversa.

Aperi chiama West – Astuti all’intervento in due tempi al 61′, mentre i bresciani si affidano alla velocità di Bitihene, che punge sulla sinistra.

Il Trento cerca la marcatura e sfiora il vantaggio: ripartenza gialloblù con Bertaso che mette Dadson a tu per tu con il portiere che respinge il tiro del centrocampista e poi la difesa sventa la minaccia. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, però, i gialloblù passano: battuta tagliata sul secondo palo di Bertaso e Sorbo sceglie perfettamente il tempo dello stacco, schiacciando alle spalle di West – Astuti. La reazione del Ciliverghe è immediata e, a due minuti dal triplice fischio, i bresciani pervengono al pareggio: traversone dalla destra per De Angelis che ruba il tempo a tutti e, di testa, spedisce in rete.

Non succede più nulla: finisce 1 a 1 e il Trento sale a quota 31 in classifica. Prossimo impegno domenica prossima (ore 14.30) sul difficile campo del Darfo Boario.

TABELLINO
TRENTO – CILIVERGHE MAZZANO 1-1

TRENTO (3-5-2): Festa; Carella, Kostadinovic, Sorbo; Paoli, Dadson, Bacher, Boldini (20′st Zecchinato), Aperi (36′st Appiah); Bardelloni, Ferraglia (13′st Bertaso).

A disposizione: Matin, Toscano, Casagrande, Bortoli, Pangrazzi, Badjan.

Allenatore: Antonio Filippini.

CILIVERGHE MAZZANO (3-5-1-1): West – Astuti; Andriani (28′st Zucchini), Minelli, Sanni (38′st Chinelli); Cazzago (23′st Miglio), Minessi, Vignali, Comotti (28′st Ragnoli), Bitihene; Del Bar (41′st De Vita); De Angelis.

A disposizione: Poffa, Daeder, Guerini, Barwuah.

Allenatore: Filippo Carobbio.

ARBITRO: Lipizer di Verona (Castioni e Guarino di Novara),

RETI: 35′st Sorbo (T), 43′st De Angelis (C).

NOTE: spettatori 400 circa. Campo in buone condizioni. Ammoniti Paoli (T) e Andriani (C) per gioco falloso. Calci d’angolo 5 a 3 per il Trento. Recupero 1′ + 4′.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136