QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Sci, Master Old Stars: successo di Marco Plona sulle nevi di Aprica. Le classifiche

giovedì, 25 febbraio 2016

Aprica – Master Old Stars, successo di Marco Plona. Lo strano e scombussolato calendario di questa stagione, ha portato per la terza volta i Master Old Stars all’Aprica (Sondrio)  ed a riprova e conferma di un connubio ormai cementato con gli anni, il circuito ha registrato il primato stagionale di presenze con oltre 120 iscritti al cancelletto.

aprica all stars

Ma sono molti i dati interessanti emersi dalla nona prova, sulle quindici in calendario. A partire dallo squadrone dei “super nonni” dello sci, dieci inossidabili atleti over 80, dei quali uno, il milanese Roberto Cantù, di anni ne ha già 86. Un segnale ed un esempio di longevità agonistica che è da sempre una caratteristica degli Old Stars.

Ma segnali molto positivi giungono dall’Aprica anche dai “giovani”, la cui partecipazione è minata dal variabile mondo del lavoro e da leggi tipo Fornero che non aiutano certo lo sport….Sono stati invece una ventina gli iscritti tra super 50 e Super 55, indispensabili per vedere la continuità nel quarto decennio che inizierà la prossima stagione.

Venendo comunque alla gara, stavolta il meteo ha aiutato i concorrenti, e la pioggia del giorno precedente accompagnata dalle gelate notturne, hanno creato un fondo perfetto che ha tenuto benissimo alle cinquecento lamine che lo hanno aggredito. Bel tracciato e  bella gara che ha innalzato sugli scudi l’allenatore aprichese Marco Plona in forza allo sci club Ski Mountain di Bergamo. Sono stati oltre tre i secondi che ha inflitto ai diretti rivali, nomi del calibro di Migliorati, Colombo, Rogate, Salvadori…..una discesa perfetta, un mix di potenza e scorrevolezza che non ha lasciato scampo. Peccato le assenze di Sergio Orio e Ivan Vitali, gli unici  che avrebbero potuto infastidire il vincitore anche se il Plona  visto all’Aprica è parso imbattibile.

Nelle varie categorie non ci sono state particolari sorprese: la Fumagalli stavolta si è presa la rivincita sulla Carrara con il miglior tempo femminile; continua il duello tra Penna e De Battisti tra i super 80 con la spartizione delle vittorie; Orsi tra i super 75 stavolta ha messo dietro Luigi Traini e Gianni Vallè; come da pronostico Fumasoni vince tra i super 65 ma Lino Garbellini gli fa sentire il fiato sul collo;  il duo Sabbadini e Bergamelli nei Super 60 stavolta mette gli sci davanti a Curtoni rendendo molto incerta questa categoria; infine Migliorati e Plona fanno il vuoto tra i super 55 e Super 50.

Curiosa la sfida tra le società, con il pronostico ribaltato e la Recastello che si aggiudica lo sfavillante trofeo “Gipponi”, con il Cernobbio che sportivamente applaude e lo Ski Mountain che si conferma ottimo terzo. Poi da segnalare il poker de La Recastello nei Super 55 (Migliorati, Gandossi, Carrara e Bordazzi) e le “triplete” dello Ski Mountain nei Super 50 (Plona, Rogate e Colombo, questi ultimi due con lo stesso tempo…) e del Cernobbio tra i Super 65 (Fumasoni, Garbellini e Ferri).

Insomma una grande giornata di sport all’Aprica arricchita dalle tradizionali ed importanti premiazioni. Alla fine mancano ora le trasferte di Foppolo, di Chiesa Valmalenco con i due superG e le tre gare finali dell’Adamello; sei prove per assegnare gli ultimi importanti punti validi per le classifiche assolute.

 LE CLASSIFICHE

Dame C5: 1. Anna Fabretto (Marinelli)  1.16.97; 2. Fiorina Chiarioni (Ski Mountain) 1.25.80. Dame C4:  1. Graziella Carrara (Punto Sport) 1.07.93; 2. Caterina Crotti (Cernobbio) 1.15.47; 3.   Milli Cretti (Sovere) 1.19.43.; 4. Milena Bonzani (Cernobbio) 1.22.07; 5. Marilu Consonni (Cernobbio) 1.24.88.   Dame C3: 1. Ivana Castellini (Cernobbio) 1.18.73; 2. Brunella Mattarelli  (Ski Mountain) 1.29.25; 3. Pierangela Belotti (La Recastello) 1.31.92; 4. Elena Cordani (1.33.50; 5.  Anna Cappella (La  Recastello) 1.46.86. Dame C2:  1. Pierangela Fumagalli (La Recastello) 1.07.70; 2. Simona Carrara (Punto Sport) 1.16.42; 3. Daniela Donini (La Recastello) 1.21.72; 4. Bruna Donini (La Recastello) 1.36.96.

Master  Super 85: Roberto Cantù (Ski Mountain) 1.30.23;  Super 80: 1. Marcellino Penna (Cernobbio) 1.15.25; 2. G.Carlo De Battistri (Cernobbio) 1.16.74; 3. Sandro Moretti (La Recastello) 1.18.73; 4. Emilio Da Busti (Cernobbio) 1.21.29; 5. Mario Moro (Ski Mountain) 1.23.25. Super  75: 1. Sandro Orsi (La Recastello) 1.06.42; 2. 58.32; 2. Luigi Traini (Ski Mountain)  1.07.04; 3. Gianni Vallè (Ski Mountain) 1.08.76; 4. Cosimo Fontana (Cernobbio) 1.10.39; 5. Sandro Traini (Ski Mountain) 1.11.71. Super 70: 1. Natalino Bavo (Cernobbio) 1.00.44; 2. Diego Galbusera (Cernobbio) 1.04.81; 3. Giuseppe Ferri (La Recastello) 1.05.97;  4. Aldo Ruffinioni (La Recastello) 1.07.12; 5. G.Giacomo Pelizzari (Cernobbio) 1.07.50  Super 65: 1. Roberto Fumasoni (Cernobbio) 59.71; 2. Lino Garbellini (Cernobbio) 1.00.11; 3. Carlo Ferri (Cernobbio) 1.02.86; 4. Lino Berera (Punto Sport) 1.03.26; 5. Renato Gusmini (La Recastello) 1.03.81.  Super 60:  1. Mario Sabbadini (La Recastello) 58.16; 2. G.Pietro Bergamelli (La Recastello) 58.32; 3. Giorgio Curtoni (Cernobbio) 59.57; 4. Livio Zugnoni (1.01.35; 5. Marcello Rossi (Ski Mountain) 1.02.12.

Super 55: 1.  Sergio Migliorini (La Recastello) 57.36; 2. Danilo Gandossi (La Recastello)  59.98; 3. Adriano Carrara (La Recastello) 1.00.25; 4. Sergio Bordazzi (La Recastello) 1.00.66; 5. Guido Vaini (Ski Mountain) 1.02.44. Super 50: 1. Marco Plona (Ski Mountain) 53.67; 2. Stefano Colombo (Ski Mountain)  57.04; 2. Giuseppe Rogate (Ski Mountain) 57.04; 4. Marco Salvadori (Cernobbio) 57.34; 5. Lucio Cavallari (La Recastello) 1.03.70.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136