Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


Sci, Campionati italiani a Santa Caterina: bis tricolore di Brignone e Bosca in gigante. I risultati

sabato, 24 marzo 2018

Santa Caterina Valfurva – Federica Brignone e Giulio Bosca centrano il bis tricolore. Si è conclusa oggi, con le vittorie in gigante di Brignone al femminile e di Bosca al maschile, l’edizione 2018 dei campionati italiani di sci alpino che si è tenuta a Santa Caterina Valfurva, organizzata in maniera impeccabile da Cancro Primo Aiuto Onlus con il contributo e il patrocinio di Regione Lombardia, FIS e FISI.

podioE Brignone e Bosca si sono confermati, un anno dopo, i più forti in gigante. Federica Brignone, medaglia di bronzo a PyeongChang proprio in gigante, ha dominato la prova lasciando le briciole alle avversarie. A dire il vero nemmeno quelle perché la Brignone ha vinto col tempo totale di 1’11”02 rifilando 2”92, un abisso, a Valentina Cillara Rossi, seconda, e 3”34 a Anna Hofer, salita sul terzo gradino del podio. Quarta Michela Azzola, a 3”48, e quinta Miriam Kirchler, a 3”54. Peccato per la valtellinese Nicole Agnelli, seconda nella prima manche a 1”26 dalla Brignone, che è uscita nella seconda manche.

Bagarre, invece, in campo maschile. A vincere o, meglio, a rivincere il titolo italiano di slalom gigante è stato il ventottenne dell’Esercito Giulio Bosca (già vincitore a Santa di due giganti il 22 e il 23 febbraio scorsi) che ha concluso col tempo di 2’08”53 vincendo la prova con soli 15 centesimi di vantaggio su Alex Zingerle e 30 sul comasco Michelangelo Tentori. Fuori dal podio per soli 8 centesimi Tommy Sala, in testa dopo la prima manche, e per 12 centesimi Alex Hofer. Nel primo pomeriggio in piazza Magliavaca si sono tenute le premiazioni che hanno sancito di fatto la chiusura di un’edizione 2018 dei campionati italiani molto bella e apprezzata da tutti gli sciatori. Un’edizione dei tricolori che ha dimostrato come Santa Caterina Valfurva sia una delle località ideali per organizzare gare di questo spessore e la bontà dell’organizzazione targata Cancro Primo Aiuto, associazione onlus che allestisce eventi sportivi per dare visibilità e per sostenere le proprie iniziative benefiche in favore dei malati di cancro. E per finire, un po’ tutti gli sciatori e le sciatrici presenti hanno apprezzato la Deborah Compagnoni, performante e di alto livello, una pista preparata con cura da Omar Galli e dal suo staff, una pista di livello mondiale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136