QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Sci Alpino: una giornata quasi perfetta per gli Allievi lombardi ai campionati italiani

sabato, 2 aprile 2016

Sestriere -E’ mancata solo la classica ciliegina sulla torta quest’oggi sulle nevi olimpiche del Sestriere e più precisamente sulla pista a cinque cerchi intitolata all’avvocato Agnelli, per i ragazzi del Comitato FISI Alpi Centrali della categoria allievi impegnati nella prova di slalom speciale valida per l’assegnazione dello scudetto di categoria e di specialità.slalom speciale

Il livignasco Simon Talacci ci ha provato in tutti i modi a scalzare dal primo gradino del podio il piemontese dell’Equipe Piemonte Francesco Colombi, ma quest’ultimo con il crono di 1’30.83 si è laureato campione italiano di categoria in questa prova dei rapid gates. Alle sue spalle il lombardo dello sci club Livigno che chiude la sua performance con il tempo di 1’32.15. Terza piazza per un altro piemontese, sempre “targato” Equipe Piemonte Davide Damanti che centra il bronzo con il crono di 1’32.45. Ma la formazione del Comitato FISI Alpi Centrali piazza altri tre atleti nella top ten di questa competizione piemontese: quarti e quinti due alfieri dello sci club Radici Group: Matteo Bendotti, è quarto in 1’33.07 e Filippo Della Vite è quinto in 1’34.01. Ed ancora settimo posto per un altro sciatore “griffato” sci club Radici: Giacomo Bertini che chiude la sua performance in 1’34.44. Nei primi quindici entra anche il bormino Simone Da Prada che chiude 13esimo in 1’35.45.

In campo femminile, invece, peccato per quei 34 centesimi che non hanno permesso alla bergamasca dello sci club Radici di salire sul terzo gradino del podio. La bergamasca finisce quarta con il crono di 1’36.44. Lo scudetto è andato alla valdostana de La Thuille Sofia Brustica che centra il titolo tricolore con il crono di 1’32.25.

Alle sue spalla la piemontese Chiara Cittone dello sci club Valle Susa e terza la valdostana di Courmayeuer Giorgia Viglianco che centra il bronzo con, appunto, 34 centesimi di vantaggio sulla bergamasca. Nella top ten entra un’altra sciatrice “griffata” Radici Group: Ilaria Ghisalberti che termina ottava con il tempo di 1’37.55. Ed ancora nono posto per Anna Rech dello ski team Valpalot che termina con il crono di 1’38.08. Nei primi quindici troviamo anche Viola Sertorelli dello sci club Super Milano che termina al 13esimo posto con il tempo di 1’38.61.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136