QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Santa Caterina Vertical 2017: vincono Belotti e Boscacci. Le classifiche

venerdì, 16 giugno 2017

Santa Caterina Valfurva – E’ andato in scena questo pomeriggio a Santa Caterina Valfurva (Sondrio) il primo appuntamento della kermesse internazionale di skyrunning che per tre giorni animerà l’alta Valtellina. Nel Santa Caterina Vertical, prova inserita nel prestigioso Vertical Kilometer World Circuit , un parterre di atleti internazionali ha dato vita ad una gara dai contenuti tecnici e spettacolari elevatissimi (foto di Giacomo Meneghello Clickalps).

cmUn centinaio di atleti, con una folta rappresentanza internazionale, sono scattati puntuali alle 15.00 da Piazza Migliavaca in centro a Santa Caterina per coprire il primo tratto di “lancio” a velocità controllata fino al Centro “La Fonte” ed andare poi ad inerpicarsi per i 2.9 km di sviluppo e 1000 metri di dislivello che prevedevano come punto d’arrivo i 2’739 m.s.l.m  della spettacolare Costa Sobretta.

Dopo la passerella a beneficio del bel pubblico accorso per assistere allo spettacolo ecco che i campioni hanno inserito le ridotte e dal rilevamento dei Chip, posto ai piedi della salita, è stata bagarre vera ed intensa.

Ad aprire idealmente il fuoco uno degli atleti più attesi della vigilia, lo scialpinista valtellinese dell’Esercito Michele Boscacci che ha provato da subito ad andare via portandosi appresso il poderoso Antonio Toninelli, il tricolore di specialità Patrick Facchini, Hannes Perkmann ed il talentuoso sloveno Neijc Kuhar. Dopo la prima parte molto veloce e tecnicamente agevole, con lunghi tratti su prato e pascoli, la gara ha trovato il proprio climax nello spettacolare tratto finale, attrezzato per garantire la sicurezza con una corda fissa, e posto sotto osservanza da parte dei responsabili del Soccorso Alpino e dalle Guide Alpine coordinate dal direttore del percorso, Il grande Skyrunner e Guida alpina Fabio Meraldi. E’ stato qui, nel punto più duro e sotto gli occhi dei tanti tifosi saliti in quota grazie al servizio gratuito di Cabinovia, che Michele Boscacci ha legittimato la sua vittoria, sapientemente costruita nella prima decisiva parte. Gli ultimi 80 metri in stile quasi alpinistico gli sono serviti per andare a conquistare Costa Sobretta e fissare il crono finale sul tempo di 34’56”, 2° classificato Nehijc Kuhar staccato di 18” (crono 35’14”) e 3° gradino del podio per un convincente Patrick Facchini (crono 35’40”) bravo nel finale a regolare sullo spunto un immenso Marco De Gasperi che ha preceduto nell’ordine Magnini, Perkmann, Toninelli, Rullan, Boffelli e Zanaboni.

Meno pathos nella gara femminile che ha avuto una sola padrona fin dalle primissime battute. Per la vicecampionessa del mondo di corsa in montagna Valentina Belotti è stato un assolo trionfale costruito con un forcing ed un ritmo estremamente elevato nei 2 km iniziali e gestito con esperienza nella parte conclusiva dove la Camuna ha agevolmente superato il tratto attrezzato a lei meno congeniale. Crono finale di 41’26” per Valentina che ha messo in fila nell’ordine Susanna Saapunki, 2^ in 42’23” e Francesca Rossi, 3^ in 43’08”.

Le top ten del Santa Caterina Vertical 2017 

MEN

  1. Michele Boscacci (CS Esercito – La Sportiva)  - – 34’56”
  2. Nejic Kuhar (Slovenia – La Sportiva) – - 35’14”
  3. Patrick Facchini (SA Valchiese – La Sportiva) – - 35’40”
  4. Marco De Gasperi (Atl. Alta Valtellina – Hoka One One) – 35’41”
  5. Davide Magnini (CS Esercito – Salomon) – - 35’48”
  6. Hannes Perkmann (Sportler La Sportiva) – - 36’01”
  7. Antonio Toninelli (La Recastello) – - 36’15”
  8. Pere Rullan Estarelles (Team FEEC) – - 36’16”
  9. William Boffeli (Team Crazy) – - 36’27”
  10. Massimiliano Zanaboni (Atl. Valli Bergamasche Leffe) – - 38’26”
WOMEN
  1. Valentina Belotti (Atl. Alta Valtellina – La Sportiva) – - 41’26”
  2. Susanna Saapunki (Team Finland) – - 42’23
  3. Francesca Rossi (La Sportiva) – - 43’08”
  4. Stephanie Jimenez (Salomon) – - 44’30”
  5. Maria Zorroza (Euskal Selekzioa) – - 44’45”
  6. Antonella Confortola (Valetudo Skyrunning) – - 45’19”
  7. Zuzana Krchova (CZ Skyrunnig Team) – - 45’37”
  8. Therese Sjursen (BFG Bergen Loperklubb) – - 45’46”
  9. Marianna Jagerickova (Slovak Skyrunning) – - 46’22”
  10. Ruth Croft (Team Garmin – Scott) – - 47’51”

Ora le attenzioni si spostano su Livigno, dove domani prenderà il via la Livigno Mini Skyrace ed in serata, dopo le premiazioni, avrà luogo il briefing e la “top runners introduction” dell’appuntamento clou del week end: la Livigno Skymarathon.
Valida per le Migu Run Skyrunner World Series 2017, la skymarathon livignasca promette spettacolo ed emozioni con la scalata alle creste della Cima Cassana, del Piz dal Rin e del Madonon, oltre al passaggio da Carosello 3000, all’attraversamento della bellissima Val Federia e la spettacolare discesa di ritorno su Livigno, 34 km e circa 2’500 metri di dislivello ne fanno una vera Sky Marathon ed i tanti campioni internazionali che saranno al via ne hanno già di fatto confermato appeal e valore di livello assoluti.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136