QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Rally, Tabarelli parte all’assalto della Coppa Italia

venerdì, 7 luglio 2017

Nave San Rocco - Il portacolori di Pintarally Motorsport, dal prossimo Rally Valli della Carnia, si mette in caccia di quel titolo che lo vide vice campione nella stagione 2013.dtabarelli 1

Due date: 18 Novembre 2013 Daniele Tabarelli (nella foto) è vice campione della Coppa Italia Rally; 6 Luglio 2017 il portacolori di Pintarally Motorsport ci riprova e, affiancato dall’esperienza di Mauro Marchiori, si rilancia nella rincorsa al titolo nazionale, a partire dal prossimo Rally Valli della Carnia, in programma domani e domenica 9 Luglio.

A distanza di oltre due anni il pilota trentino tornerà a calarsi nell’abitacolo della propria Mitsubishi Lancer Evo IX, in configurazione R4, che tante soddisfazioni gli ha regalato nelle passate stagioni, culminate in un 2014 da annali, chiuso con quattro vittorie assolute.

Archiviato un 2016 sabbatico, contraddistinto da due ottime prestazioni oltre confine in Repubblica Ceca, l’annata in corso vedrà Tabarelli, finalmente, impegnato in un programma con un obiettivo ben definito: la vittoria nella Coppa Italia Rally 2017. Un traguardo molto ambizioso, in virtù di un campionato che vedrà il driver della trazione integrale nipponica chiamato al confronto, impari, con le più evolute regine della classe Super 2000 e, soprattutto, della R5.

“Si risale sulla mia R4, finalmente, dopo due anni” – racconta Tabarelli – “e cavoli se vola il tempo. A dire il vero sono oltre due anni che non riprendo in mano il volante della mia Lancer. Sono molto felice di ritornare in gara con lei ed altrettanto curioso di vedere i frutti delle amorevoli cure ricevute, in questo lungo periodo di parcheggio, che la hanno portata alla totale evoluzione del regolamento R4. Al mio fianco tornerà Mauro Marchiori, compagno di numerose vittorie negli anni scorsi, una garanzia in abitacolo. In questo modo potrò concentrarmi al meglio sui numerosi avversari che saranno presenti al via, con il nostro stesso obiettivo. Partire dopo una folta schiera di R5 e Super 2000 ci fa capire quanto sarà in salita la nostra strada. La Lancer, sulla carta, è già data per inferiore rispetto alla concorrenza. Noi daremo in ogni caso il massimo per cercare di compensare questo gap”. Il Rally Valli della Carnia, secondo appuntamento della Coppa Italia Rally Zona 2 dopo il rinvio del Benacus, presenta sul piatto un percorso di quasi trecento chilometri di gara, dei quali una novantina circa suddivisi in nove tratti cronometrati.

Con la “Voltois” (2,40km) ad aprire la sfide nel tardo pomeriggio di Sabato i concorrenti si daranno poi appuntamento, il giorno seguente, sulle speciali di “Feltrone” (6,40 km), “Verzegnis” (11,24 km), compreso un tratto della celebre cronoscalata, e del “Passo Pura” (13,50 km) con la prima da ripetere per due tornate mentre le rimanenti per tre. Per togliersi la ruggine accumulata Tabarelli è stato protagonista, lo scorso fine settimana, alla Cronoscalata Trento Bondone, in qualità di apripista, al volante di una vettura gemella.

“Le speciali sono davvero impegnative e la location è molto suggestiva” – aggiunge Tabarelli – “pertanto cercheremo di dare il meglio di noi stessi e di portare in alto i colori della scuderia Pintarally Motorsport che, da sempre, ci sostiene nel raggiungere traguardi ambiziosi”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136