QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Pallanuoto, ultima giornata preliminari Champions League: l’Olympiacos batte l’An Brescia 8-6

sabato, 2 maggio 2015

Atene – Nonostante una che prova che, nel complesso, è stata più che buona, l’An Brescia paga dazio in casa dell’Olympiacos Pireo: nell’ultima giornata della fase preliminare di Champions League, la squadra di Sandro Bovo esce sconfitta per 8 a 6 (2-2, 3-1, 3-2, 0-1, i parziali). Con i greci fortemente motivati perché ancora in corsa per la qualificazione alla Final Six, è bastato un lieve calo nel rendimento difensivo a far pendere l’ago della bilancia a favore degli uomini di Theodoros Vlachos: abbastanza sintomatico il dato riguardante le inferiorità numeriche, 5 su 8, a cui si aggiungono, sempre in fase di copertura, altre due sbavature. In ogni caso, l’An ha onorato fino in fondo l’impegno nella massima rassegna per club, tenendo testa a una compagine che, come detto, partiva con motivazioni di maggior consistenza: molto buono il lavoro dei centroboa biancazzurri e poi encomiabile la predisposizione a crePALLANUOTO 2derci per tutto l’arco del’incontro, con una grande generosità e combattività da parte dell’intero gruppo.

«C’abbiamo provato fino alla fine – commenta il tecnico Bovo -, concretizzando un’ottima prestazione. Loro avevano più motivazioni ma il nostro impegno è stato di livello. Abbiamo preso due gol che erano evitabili, comunque l’atteggiamento mentale e l’aggressività sono stati veramente adeguati alla situazione. In prospettiva, questo viene molto bene come preparazione alla gara 2 di semifinale».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136