QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pallanuoto, sfida scudetto: l’An Brescia cerca l’impresa a Sori contro Pro Recco

sabato, 16 maggio 2015

Brescia – An Brescia cerca il riscatto per continuare il sogno. I bresciani vanno a Sori per allungare la serie: con lucida determinazione, l’An Brescia è pronta per andare a vincere in casa della Pro Recco, nella gara 3 della finale scudetto, in programma oggi, alle 19.30 (con diretta tv su RaiSport 2). Avendo perso i primi due incontri della sfida tricolore, per continuare la corsa al titolo, il sette bresciano deve per forza superare il team ligure, ma tutto questo non condiziona lo spallanuoto bresciatato d’animo di Presciutti e compagni: in trasferta o in casa, battere una formazione di livello come il Recco, è sempre difficile, e, comunque, il contesto è quello di una finale dei playoff, per cui, in ogni partita, gli atleti sono chiamati a dare il massimo delle energie mentali e fisiche.

Per così dire, la normalità dei momenti d’eccezione: all’epilogo del campionato – che sia gara 1, 2 o 3, poco conta -, per avere la meglio su una super squadra, occorre giocare col coltello tra i denti esprimendo tutto il proprio potenziale. Di questo, l’intero staff tecnico e i giocatori dell’An, ne sono ben consapevoli, così come è netta la convinzione di potercela fare.

«La contesa non è finita – dichiara il presidente del club biancazzurro, Andrea Malchiodi -, c’è ancora tutto un match da disputare e lo affronteremo convinti e concentrati al 110 per 100, grintosi come non mai. Vogliamo assolutamente arrivare a gara 4 e, anche in virtù di come ci siamo espressi mercoledì, riteniamo di poter violare il campo del Recco. Son sicuro che sarà un’altra bella sfida, combattuta e avvincente come accaduto a Mompiano, con quell’alternanza di emozioni che rende la pallanuoto uno sport veramente speciale. È chiaro, speriamo che le emozioni siano le stesse, ma con un risultato diverso».

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136