QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pallanuoto, Serie A1: l’An Brescia si gioca tutto nella finale scudetto contro la Pro Recco

sabato, 17 maggio 2014

Brescia – Un ultimo, terribile, sforzo per fare tutto il possibile, e anche qualcosa in più, affinché un sogno diventi realtà: è con questo pensiero che l’An Brescia si appresta ad affrontare la Pro Recco nella gara 3 della finale scudetto, in programma stasera, alla piscina di Sori, alle 20.40 (con diretta televisiva su Rai Sport 2).

Da quando – tre anni or sono -, il nome An Brescia è tornato a calcare le scene della pallanuoto nazionale, questa è la prima volta che il club del presidente Andrea Malchiodi arriva alla bella nella contesa per il titolo: essere riusciti a costringere una squadra come il Recco a giocarsi tutto in un singolo match, è già un traguardo di rilievo assoluto, ma, a questo punto della sfida, dare fondo alle proprie energie per puntare al successo pieno, è doveroso, e questo anche semplicemente considerando il fatto che l’An ha dato prova di saper reggere il confronto.

Certo, se, per battere la formazione di Pino Porzio in gara 2, è stata necessaria una prova fuori dall’ordinario – soprattutto a livello di determinazione e tenuta mentale -, per avere la meglio anche nel secondo incontro di Sori, sarà necessaria una sorta di impresa delle imprese, perché, com’è naturale che sia, lo squadrone recchelino farà di tutto per mettere in bacheca l’ennesimo tricolore.pallanuoto brescia

Dopo la perfetta parità susseguente alle sfide di sabato e mercoledì scorsi (entrambe le contendenti hanno vinto in casa per 7 a 6), per far saltare il fattore campo, Presciutti e compagni sono chiamati a fare un ulteriore, e importantissimo, passo avanti nel cammino di crescita: serviranno massima concentrazione, cinica lucidità e un’inesauribile voglia di arrivare a salire sul gradino più alto del podio, smentendo, una buona volta, i pronostici.

«Il match – spiega Sandro Bovo, tecnico dell’An – è, per noi, la partita voluta da tanto tempo: siamo riusciti a costringere Recco a giocarsi tutto in un solo appuntamento, e ora si vedrà. Abbiamo lavorato tanto, ci siamo preparati con grande impegno e sacrifici non da poco, e adesso siamo pronti. Il compito che ci aspetta è senz’altro molto duro, e ne siamo ben consapevoli; ma, alla stessa maniera, siamo consapevoli, e pienamente convinti, delle nostre possibilità».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136