QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pallanuoto, Serie A1: l’An Brescia passa a Roma contro la Lazio e prosegue la corsa solitaria in testa

sabato, 17 gennaio 2015

Roma – Grazie al perentorio allungo effettuato nella seconda frazione, l’An Brescia fa sua la gara di ritorno contro la Lazio Nuoto: in casa dei biancocelesti di Pierluigi Formiconi, per il dodicesimo turno di campionato, l’An passa per 9 a 15 (3-6, 1-5, 2-3, 3-1, i parziali) e continua la sua corsa solitaria in testa alla classifica.

Dopo un inizio contrassegnato da qualche sbavatura, il sette bresciano riacquista la giusta concentrazione e, con cinque reti consecutive (nell’ordine, Nicholas Presciutti, Bodegas, Napolitano, Fiorentini e ancora Nicholas Presciutti), di fatto, mette in archivio la dodicesPALLANUOTO 2ima vittoria su altrettanti incontri del torneo tricolore. Con sette gol di vantaggio al cambio di panchina, i ragazzi di Sandro Bovo, ancora per un tempo, continuano a macinare gioco, colpendo con puntualità e lasciando poco o nulla agli avversari. Poi, un po’ la stanchezza accumulata nella sfida di Champions con l’Eger, e un po’ il venale calo della soglia d’attenzione, concedono alla Lazio di limitare il passivo.

GLI SPOGLIATOI

“In apertura e alla fine del match – dichiara il tecnico biancazzurro, Bovo -, abbiamo regalato qualcosa, mentre nella parte centrale ci siamo espressi bene, concretizzando la mole di lavoro prodotto, muovendoci efficacemente in difesa. Il 5 su 7 con l’uomo in più, è un buon segno, anche considerando che nelle due occasioni non sfruttate, siamo comunque riusciti a concludere dai pali.

Insomma, il bilancio di oggi è positivo, dopo la sconfitta di mercoledì, le nostre condizioni non erano certo al massimo ma quando abbiamo fatto il nostro gioco, non ci sono stati problemi. Anche questo era un importante test di passaggio per arrivare ai momenti clou della stagione: sabato prossimo, con la Canottieri, ce ne sarà un altro, poi, la sfida cruciale con Kragujevac. Stasera non siamo stati brillanti, ma va bene così, siamo in piena fase di lavoro per migliorare giorno dopo giorno e, così, continuare ad essere competitivi su ogni fronte”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136