QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pallanuoto, ripresa l’attività dell’An Brescia: il 7 gennaio partenza per Berlino

sabato, 28 dicembre 2013

Brescia – Terminata la pausa di Natale e S. Stefano, l’An Brescia si rituffa in piscina: stasera, per Presciutti e compagni riprendono le attività nell’impianto di via Rodi. Il programma degli allenamenti prevede domani, doppio allenamento, sempre al Palasystema, e poi sette giorni di doppie sedute (tra Mompiano e via Rodi), tranne martedì 31 (un solo allenamento) e mercoledì 1 gennaio (pausa). Il giorno dell’Epifania l’ultimo allenamento, a cavallo dell’ora di pranzo, prima della partenza per Berlino (martedì 7 gennaio).pallanuoto

Dunque, un periodo di festa piuttosto relativo ma non poteva essere altrimenti: se la fine del 2013 è stata molto intensa, l’inizio dell’anno nuovo non sarà da meno, con due impegni ravvicinati da affrontare nella forma migliore possibile. L’8 gennaio, appunto, la trasferta di Champions contro lo Spandau e sabato 11, l’avvio del ritorno di campionato, in casa, contro il Como, squadra che ha chiuso alla grande il 2013, battendo, a Napoli, il Posillipo, e guadagnandosi il quinto posto in classifica.

UNDER 13

In vista del debutto in campionato (il via sarà domenica 12 gennaio), l’Under 13 dell’An Brescia fa bella figura fuori regione: i ragazzi seguiti da Matteo Guerrato hanno partecipato a un torneo, che si è svolto a Firenze, da sabato 21 a lunedì 23 dicembre, e organizzato dalla locale società Acquasport. Sei le squadre partecipanti – oltre all’An, la Rari Nantes Florentia, l’Acquasport Firenze, il Lavagna e due formazioni del Latina Pallanuoto (denominate city e country)-, con formula all’italiana, per una tre giorni intensa, con tanto divertimento nel segno dello sport. I giovani bresciani si sono fatti onore giungendo terzi dietro a Florentia e Latina Pallanuoto city: «Sono molto contento – racconta il tecnico Guerrato – per come si sono comportati i ragazzi: per loro, è stata una preziosa occasione per giocare tanto, e io ho avuto l’opportunità di impiegare a lungo i più piccoli di età e quelli che hanno cominciato da poco. Tutti hanno dato il massimo, e questo anche grazie all’apporto dei più esperti; le prestazioni sono state davvero buone anche sotto l’aspetto tecnico, e non solo considerando la volontà e l’impegno. Insomma, è stata un’importante tappa nel percorso di crescita e apprendimento, in attesa dell’esordio in campionato con il Lugano. Un particolare ringraziamento va all’Acquasport per averci dato la possibilità di partecipare a un evento di rilievo».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136