QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Pallanuoto, playoff Serie A1: l’An Brescia espugna Como 12-6 nell’andata dei quarti

giovedì, 17 aprile 2014

Como – Parte con il piede giusto l’avventura nei play-off dell’An Brescia: a Como, nell’andata dei quarti di finale, i ragazzi di Sandro Bovo s’impongono per 6 a 12 (2-4, 1-3, 2-3, 1-2, i parziali). Il match rimane in equilibrio fino a poco oltre la metà del primo tempo, poi, facendo leva su una delle proprie armi migliori, ovvero la capacità di imporre un ritmo di gioco elevato, l’An mette in atto la progressione vincente che porta alle sei lunghezze di vantaggio. I tentativi di rimonta da parte dei padroni di casa sono stati resi vani da un’ottima prestazione difensiva: le sei reti subite sono arrivate in inferiorità numerica e questo è un chiaro segno del grande lavoro effettuato in settimana, per evitare le sbavature viste nell’incontro con Savona (in particolare, i gol presi da centroboa e in controfuga).PALLANUOTO 2

L’unico appunto che si può fare ad una serata senz’altro di soddisfazione, riguarda la lucidità in fase offensiva: la grande intensità imposta da Presciutti e compagni ha prodotto numerose ripartenze che avrebbero potuto rendere il successo ancora più rotondo, e che, invece, sono state sfruttate solo in parte. In ogni caso, buona la prima e avanti così: con determinazione e la giusta carica, anche questi errori venali possono essere risolti. Ulteriore nota positiva della trasferta comasca, il rientro anzitempo di Filippo Legrenzi che è riuscito ad avere la meglio sull’attacco di parotite che l’ha costretto a saltare l’ultimo turno della stagione regolare.

«Partendo dal reparto arretrato – commenta Valerio Rizzo, stasera a segno tre volte e miglior realizzatore insieme a Michael Bodegas-, direi che è andata proprio bene, abbiamo preso gol solo con l’uomo in meno, ed è esattamente quello che volevamo: da qui in avanti, dobbiamo continuare ad esprimere una difesa efficace. Altrettanto buono è stato il ritmo che abbiamo dato alla gara, con un grande dinamismo che ha fruttato tante controfughe, non tutte concretizzate, è vero, ma che comunque ci hanno permesso di far arrivare tante palle al centro e che, dunque, ci hanno consentito di essere sempre molto pericolosi. Insomma, è stato un buon esordio negli spareggi per il titolo; ora, però, dobbiamo proseguire con grinta e convinzione».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136