QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pallanuoto, playoff: An Brescia in finale, Sport Management battuto

giovedì, 26 maggio 2016

Brescia – Quattro tempi giocati senza mai perdere la calma e con inossidabile determinazione, valgono all’An Brescia l’accesso alla finale per lo scudetto 2015/2016: nella semifinale contro lo Sport Management, il sette di Sandro Bovo s’impone per 9 a 7 (3-2, 2-2, 2-0, 2-3, i parziali) e ora attende di tornare in acqua per lottare per il tricolore.

Come previsto, il match con il team veronese è stata una dura battaglia con numerosi scontri fisici (senza colpi proibiti), con difese a pressing portate a tutto campo, con ripartenze a ritmo serrato e anche con gesti individuali di pregio. Trattandosi del penultimo passaggio di una stagione, nessuna sorpresa, la posta in palio valeva certo la candela, ma la fatica è stata davvero notevole. In una sfida così intensa, a prevalere è stata la squadra più continua nel rendimento, più lucida nei momenti più caldi, più efficace nel risolvere le situazioni più ostiche. Fino a metà gara, il team di Baldineti è riuscito a stare in scia ai biancazzurri esprimendosi con tanta grinta e proponendo anche belle giocate. Al cambio di panchine, l’An ha proseguito nel giocare ad alto livello, con grande intensità sia in difesa che in attacco, mentre lo Sport Management ha evidenziato un lieve calo e, a quel punto, l’ago della bilancia si è spostato dalla parte di Presciutti e compagni. I dati relativi alle superiorità numeriche e alle inferiorità, da parte An, fotografano bene questa fase dell’incontro, ovvero alla fine del terzo tempo: 6 su 7 con l’uomo in più e 1 su 6 con un giocatore in meno. Comunque, dopo l’allungo nella penultima frazione, l’An non ha mollato la presa ma rimanendo costante nel proporsi con la calma di chi vuole, a tutti i costi, portare a casa un risultato così importante.

«Abbiamo disputato una grande partita – dichiara il tecnico bresciano, Bovo -, pur iniziando un po’ contratti. È stata una sfida di spessore, loro non avevano nulla da perdere e hanno giocato dando il tutto per tutto; nel terzo tempo, abbiamo fatto la differenza, difesa su difesa, possesso su possesso, facendo valere un uomo in più di qualità. Siamo soddisfatti, e ora pensiamo a domani».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136