QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Pallanuoto, Euro Cup: l’An Brescia piega 11-5 il Kinef nell’andata dei quarti

mercoledì, 11 novembre 2015

Kirishi – In Euro Cup, romba a pieni giri il motore dell’An Brescia: a Kirishi, nell’andata dei quarti di finale, la squadra di Sandro Bovo piega in maniera inequivocabile il Kinef, per 11 a 5 (3-0, 4-1, 2-3, 2-1, i parziali). Quella doveva essere una sorta di tana del lupo – ovvero, la piscina del team russo -, in poco tempo, diventa terra di conquista per le calottine bresciane: grazie a un avvio di match pressoché perfetto, grazie a una difesa impenetrabile e alla grande efficacia sotto porta, l’An stronca sul nascere le velleità dei padroni di casa, in gol, per la prima volta, solo su rigore e allo scadere della seconda frazione.pallanuoto brescia

Con sei reti di vantaggio (7-1) al cambio di panchina, Presciutti e compagni rallentano un poco il ritmo mantenendo, però, la massima attenzione in ogni fase di gioco e non concedendo alcun spiraglio a un avversario che, fino al fischio finale, è rimasto come intontito dalla sfuriata iniziale dei biancazzurri. Da parte An, una prestazione di alto livello che porta in dote un più 6, ossia, un’ottima base da cui ripartire nella gara di ritorno.

«Abbiamo disputato una grande partita – commenta il presidente dell’An, Andrea Malchiodi, che non ha voluto far mancare il suo apporto alla squadra, seguendo l’incontro a bordo vasca -, con un inizio travolgente che ci ha spianato la strada. Nei primi due tempi, ci siamo espressi senza sbavature, efficacissimi in copertura e concreti in attacco. Per quasi un quarto d’ora, loro non sono riusciti a tirare nella nostra porta e, se non era per il rigore, gli poteva andare anche peggio. Sono molto soddisfatto sia per l’atteggiamento mentale, che per la qualità del gioco: li abbiamo dominati e adesso vediamo di replicare a Mompiano».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136