QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pallanuoto, Coppa Italia: l’An Brescia affronta la Rari Nantes Bogliasco. La presentazione del match

martedì, 18 marzo 2014

Brescia – Per l’An Brescia, è tempo dei primi verdetti: questa sera, alle 19.30, alla piscina di Mompiano, il team di Sandro Bovo affronterà la Rari Nantes Bogliasco, nella seconda semifinale della Coppa Italia 2013-2014 (l’altra semifinale, Recco-Posillipo, inizierà alle 18; entrambi i match saranno trasmessi, in diretta, da Raisport 2).pallanuoto brescia  

Fuori i secondi, dunque, il primo obiettivo stagionale, ovvero la finale del secondo trofeo nazionale più importante, è alla portata e sarà bene concentrarsi al massimo per conquistarlo, possibilmente senza soffrire più di tanto. Nel precedente incontro di campionato, che si è svolto, ai primi di dicembre, in terra ligure, l’An ha superato la squadra di Daniele Bettini di 5 gol (5 a 10), una vittoria piuttosto tranquilla, che poteva essere ancora più larga se Presciutti e compagni non avessero peccato di lucidità nel concretizzare le non poche controfughe effettuate. Ma non è una novità che ogni partita faccia storia a sé, per cui il sette bresciano è chiamato ad una prova che sia contraddistinta da tanta grinta e grande determinazione nel cercare di imporre le proprie qualità; il Bogliasco è annunciato a Brescia con rilevanti assenze (il centroboa Lorenzo Barillari, il centrovasca, ed ex di turno, Gianmarco Guidaldi, e l’attaccante Steven Camilleri), ma questo non deve distrarre dall’obiettivo. Il netto successo di sabato sullo Spandau Berlino, va preso come benaugurante primo passo in quella che è la fase cruciale dell’anno e la conquista della finale di Coppa Italia è da considerare la prima tappa fondamentale; e, come accaduto nell’ultima sfida di Champions League, l’apporto di un pubblico che sia il più possibile numeroso, avrà il suo importante peso.

«Siamo fermamente decisi ad arrivare alla finale – dichiara il tecnico dell’An, Bovo -; anche se, a causa degli impegni delle nazionali, il gruppo non è stato sempre unito, veniamo da giornate di lavoro molto intenso e la condizione è davvero buona. Sabato, con lo Spandau, s’è visto che la preparazione c’è, che siamo pronti a dar battaglia nell’ultima parte della stagione, cominciando proprio da queste finali di Coppa Italia: abbiamo tanta voglia di vincere».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136