QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pallanuoto, An Leonessa: partita la nuova stagione

mercoledì, 4 settembre 2013

Brescia – Ieri sera è stata ufficialmente inaugurata la stagione 2013-2014. La AN Brescia, al completo, ha svolto il suo primo allenamento presso il nuovo impianto natatorio di Mompiano, struttura nella quale si disputeranno tutte le future partite di pallanuoto a partire dall’amichevole contro il Como prevista per sabato 21 settembre.pallanuoto

Alessandro Bovo (allenatore): “Siamo partiti con la consapevolezza che fosse giunto il momento di cambiare, nonostante le due stagioni esaltanti appena trascorse. Abbiamo lavorato molto durante questa estate per riuscire a costruire una squadra che fosse sì competitiva, ma che avesse anche ampi margini di miglioramento e credo che il risultato di tale lavoro sia più che buono. Dobbiamo partire con grande umiltà ma allo stesso tempo anche con molta ambizione essendo soprattutto consci del fatto che ci attende un anno molto impegnativo. Fare una valutazione di come sarà la prossima stagione credo che al momento sia un po’ affrettato, sono però certo che saremo competitivi sin da questo anno: siamo pieni di entusiasmo e questa voglia di fare la dobbiamo portare in acqua per riuscire a lavorare quotidianamente al massimo delle nostre possibilità”.

Andrea Malchiodi (Presidente): “Il rinnovamento di sei tredicesimi di squadra è stata fondamentalmente una strategia prospettica: credo che se avessimo usato il cuore non avremmo fatto alcun cambiamento in quanto i giocatori che ci hanno lasciato erano e sono eccellenti professionisti ma soprattutto grandi uomini. La nuova AN Brescia è una squadra giovane, ma sono sicuro che sotto la guida di un top mister come Bovo i risultati si vedranno sin da subito”.

Christian Presciutti (capitano): “Siamo pronti ad iniziare questa nuova stagione anche se in realtà sono dispiaciuto per i miei ex compagni per la grande amicizia che da sempre ci lega, ma dobbiamo andare avanti e ripartire da zero. Siamo una squadra giovane ma la grinta e la voglia di fare del nostro meglio proprio non ci mancano; sarà per me un onore essere il capitano di questa formazione anche se sono consapevole che sia una eredità piuttosto pesante! Calcaterra è stato per anni un grande capitano, mi auguro di fare altrettanto. Ora dobbiamo pensare ad amalgamare bene come gruppo in queste cinque settimane che precedono l’inizio del Campionato: ovviamente non possiamo già parlare di finale.. il nostro obiettivo sarà quello di giocare una partita alla volta cercando di migliorarci costantemente. Dovrà essere un anno di crescita continua”.

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136