QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

Pallanuoto, Serie A1: l’An Brescia vince anche a Napoli

mercoledì, 19 febbraio 2014

Brescia – Nessun calo di tensione e piede pigiato sull’acceleratore per incamerare, senza indugi, i tre punti in palio: a Napoli, contro la Canottieri, l’An Brescia s’impone d’autorità, vincendo 5 a 21, al termine di un match condotto, con ampio margine, dall’inizio alla fine, come ben evidenziano i risultati parziali, 3-7, 1-3, 0-7, 1-4.

In gran spolvero il reparto difensivo pallanuoto bresciadei bresciani, con un solo gol subito in dodici situazioni di uomo in meno, e decisamente efficaci le soluzioni offensive dei ragazzi di Sandro Bovo, con un 3 su 4 in superiorità numerica, e tante conclusioni vincenti dal perimetro e, soprattutto, in controfuga; alla fine, con 5 reti, è Valerio Rizzo il miglior realizzatore della serata. Dunque, grazie a una performance di carattere, Presciutti e compagni archiviano agevolmente una trasferta che, alla vigilia, presentava diverse insidie: i padroni di casa hanno provato a far valere il fattore campo (a metà della prima frazione il punteggio era 3 a 3), ma poi sono stati travolti dalla determinazione e dalla voglia di far valere le proprie qualità, dei biancazzurri. Un netto successo, ottenuto in una piscina tradizionalmente ostica, che spiana la strada alla sfida di sabato sera, in casa del Radnicki Kragujevac, per la prima di ritorno della fase preliminare di Champions.

Fin dall’inizio – racconta il numero 2 dell’An, Giuseppe Valentino, oggi a segno una volta -, con grande grinta, siamo riusciti a imporre un ritmo di gioco molto elevato e per la Canottieri non c’è stata storia. Abbiamo messo a frutto vari schemi di contropiede, provati e riprovati in allenamento, e questo ci ha consentito di allungare nel punteggio, già in chiusura del primo tempo. Hanno subito l’intensità del nostro gioco, che non è mai calata; a metà partita hanno ceduto, nel terzo tempo non abbiamo preso nemmeno un gol, e questo dato testimonia una notevole concentrazione anche in difesa. Certo, il cammino è ancora lungo, ma la voglia di lavorare, e migliorare, senz’altro non ci manca”.      


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136