QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pallanuoto: l’An Brescia vince a Istanbul e si qualifica per la Final Six di Champions League

mercoledì, 26 marzo 2014

Istanbul- Missione compiuta: nella trasferta di Istanbul, l’An Brescia batte 5 a 10 il Galatasaray e si qualifica alla Final Six di Champions League, in programma a Barcellona, a fine maggio. Nell’ottavo turno della fase preliminare della massima rassegna europea, i ragazzi di Sandro Bovo chiudono il primo tempo sul più tre (grazie a due superiorità sfruttate e a una controfuga ottimamente conclusa, e senza subire reti), mettendo subito al sicuro il risultato; poi, giocando con lucidità e determinazione, gestiscono il proseguimento del match, tenendo sempre a distanza la compagine turca.pallanuoto brescia

IL MATCH

Da parte di An Brescia, una partita affrontata con grinta, senza fare calcoli, puntando con decisione all’intera posta in palio, e poco conta che, tra le fila dei giallorossi allenati da Petar Kovacevic, mancasse il punto di riferimento dell’attacco, ovvero il centroboa serbo Slobodan Nikic. I risultati parziali raccontano di un match condotto dall’inizio alla fine, 0-3, 3-3, 1-3, 1-1; a fronte di una più che buona performance in superiorità numerica (4 su 6, più due rigori, entrambi realizzati da Valerio Rizzo), si registra una grande prova difensiva, sia in parità, che con l’uomo in meno (su 7 situazioni di inferiorità, solo 1 rete subita, per altro nell’ultimo minuto di gioco).

IL TECNICO

«Sono davvero felice – afferma il presidente dell’An, Andrea Malchiodi -, abbiamo centrato un obiettivo tanto desiderato: siamo tra le prime sei d’Europa ed è con grande soddisfazione che possiamo dire di aver raggiunto un traguardo storico, per noi e per lo sport bresciano. Al di là della prestigiosa qualificazione, sono contento perché i ragazzi hanno dimostrato grande determinazione, partendo subito forte per chiudere al più presto la partita, e poi son stati bravi a controllare senza mai andare in affanno. Certo, il cammino è ancora lungo, ma questo è il piglio giusto».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136