QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pallanuoto: l’An Brescia schianta Como e vola in semifinale. Affronterà Posillipo

giovedì, 24 aprile 2014

Brescia – Con una prestazione d’autorità, l’An Brescia si guadagna la semifinale dei play-off 2014: contro il Como, a Mompiano, il ritorno dei quarti di finale termina 16 a 6 per i ragazzi di Sandro Bovo. Doveva essere una partita senza calcoli o distrazioni, e così è stato: le calottine bresciane sono entrate in acqua senza pensare ai sei gol di vantaggio maturati all’andata, esprimendosi con grinta, senza lasciare nulla al caso per fare bottino pieno e mantenendo sempre alta la concentrazione per evitare eccessi di nervosismo e anche per scongiurare rischi di infortunio.

Come si evince dai risultati parziali (2-1, 3-1, 6-2, 5-2), ancora una volta, è stato nel terzo tempo che l’An ha allungato in maniera decisiva, facendo segnare un 4 su 4 in superiorità (alla fine, i dati sull’uomo in più daranno un 6 su 10), e arrotondando con un’invenzione da posizione 5 di Willy Molina e con una sassata da 1 di Alessandro Nora. Ma, al di là delle performance individuali, determinante è stato il comportamento del gruppo, molto solido in difesa (3 le reti subite in inferiorità), e concreto in attacco, con soluzioni vincenti in tutte le situazioni (oltre alle già citate marcature, 2 gol sono venuti da centroboa, 3 in controfuga, e 3 dal perimetro). Adesso si pensa al Posillipo (che ha vinto il derby di ritorno con la Canottieri, per 11 a 5), prossimo avversario in semifinale.

IL TECNICO PALLANUOTO 2

“Siamo contenti – dichiara il difensore dell’An, Nicholas Presciutti -, abbiamo passato il turno riuscendo ad imporre il nostro gioco e mettendo in pratica gli schemi provati in allenamento. Durante la preparazione, abbiamo curato con particolare attenzione le inferiorità e le superiorità, e direi che è andata bene. Comunque, anche se abbiamo vinto con dieci gol di scarto, non è stato semplice: non dimentichiamo che siamo ai play-off, e tutte le squadre danno il massimo in una fase così importante. Adesso ci concentriamo sul Posillipo, sarà un’altra battaglia e non abbiamo alcuna intenzione di abbassare la guardia”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136