QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pallanuoto, An Brescia: il bilancio del weekend delle giovanili

lunedì, 14 aprile 2014

Brescia – Tra tanto divertimento e qualche battuta d’arresto, si chiude il fine settimana delle giovanili dell’An Brescia: se le due formazioni Under 11 (una guidata da Matteo Guerrato e una da Dario Bertazzoli) sono state protagoniste alla manifestazione interregionale “Aspettando… Haba Waba”, andata in scena a Cremona, l’Under 15 è stata sconfitta, in casa, 9 a 13 dal Bergamo, mentre a Trieste, l’Under 17 non è riuscita a replicare la brillante prestazione dell’andata contro i giuliani, subendo un netto 11 a 4.pallanuoto

A commentare le positive prestazioni degli Under 11 al torneo “Aspettando… Haba Waba” (che era all’ottava edizione e che era valido come prima edizione del Trofeo Kinder + Sport), il tecnico Dario Bertazzoli: «Sono state due giornate intense, e ricche di emozioni; il programma ha previsto ben dieci partite a ritmo serrato e, per i più piccoli, classi 2004-2005, è stata l’occasione per fare una considerevole esperienza, divertendosi molto. Alcuni incontri son stati vinti e alcuni persi, ma i risultati sono l’ultima cosa a cui guardare; l’importante era consolidare la comprensione del gioco dando precedenza all’aspetto ludico, e direi che è andata benone, siamo pronti per iniziare il percorso dell’Haba Waba».

Riguardo l’Under 15 (che giocava l’andata dei quarti di finale del campionato regionale) e 17 (che, invece, giocava la seconda di ritorno della fase nazionale), interviene il tecnico Enrico Oliva: «Ieri, col Bergamo, siamo stati in partita per due tempi, poi c’è stata una sorta di crollo verticale e gli avversari ne hanno approfittato per allungare in maniera decisiva. Essendo valida la regola della differenza reti e avendo perso di 4 gol, per il passaggio alla semifinale, si fa dura; però, senz’altro, ci proveremo con tutti i mezzi a disposizione e, comunque, venderemo cara la pelle. Oggi, a Trieste, abbiamo commesso alcuni errori che, contro una squadra ben organizzata come loro, abbiamo pagato a caro prezzo. Di certo, non ci siamo espressi secondo le nostre capacità, ma non è tempo di farsi troppe domande: ci rimbocchiamo le maniche per preparare al meglio la trasferta che ci vedrà opposti al Recco».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136