QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Pallanuoto, 1a giornata Serie A1: An Brescia subito vincente, 13-6 sul campo della Lazio Nuoto

mercoledì, 19 ottobre 2016

Roma – Senza lasciarsi condizionare da eccessi di sicurezza, da un campo con spazi non congeniali e, perché no, da un avversario desideroso di ben figurare davanti al proprio pubblico -, l’An Brescia debutta nel campionato della serie A1 2016-2017, imponendosi in modo netto in casa della Lazio Nuoto: al Foro Italico, finisce 13 a 6 (3-0, 4-4, 2-0, 4-2, i parziali) per i ragazzi di Sandro Bovo.

In acqua senza Muslim (turnover) e con i tre giovani, Manzi, Guerrato e il portiere pescarese Morretti, per tre tempi, l’An si esprime decisa a non fare alcuno sconto ai capitolini, ed è così che per tre quarti di match, la porta bresciana viene violata solo due volte (nell’ultima frazione quando ormai il punteggio è di 12 a 4); solamente nel secondo periodo la compagine di Tafuro riesce ad alzare la testa arrivando al meno 2 (6 a 4), ma la reazione laziale viene arginata nel giro di pochissime azioni, grazie alle reti in sequenza di Napolitano, capitan Presciutti e Rizzo (alla fine, con 4 gol, il miglior realizzatore della giornata). Il lieve calo nella seconda frazione può essere riconducibile alla stanchezza accumulata in questo avvio di stagione molto intenso, in ogni caso, stasera, non mancano dati concreti che indicano una più che buona capacità di concentrazione, a partire dal 5 su 8 con l’uomo in più, passando per le varie controfughe chiuse con lucidità, fino al rigore neutralizzato dal giovane Morretti, entrato nell’ultimo tempo a sostituire Del Lungo.

«Come ci eravamo proposti – dichiara il numero 8 dell’An, Alessandro Nora -, siamo partiti con grande determinazione e senza risparmio di energie, e questo ci ha permesso di mettere la gara, fin da subito, sui binari giusti; nel secondo quarto è emersa un po’ di fatica e, di conseguenza, son venute fuori alcune sbavature in difesa. Nel complesso, però, direi che tutto è andato come avevamo previsto, anche il fatto di giocare in un campo stretto non ci ha creato problemi, eravamo preparati con adeguate contromisure. In attacco siamo stati efficaci, il 5 su 8 in superiorità è buono, ma possiamo senz’altro fare meglio».


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136