QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Orienteering: a Lucoli trionfo del giovanissimo Hadam e dell’alto atesina Kirchlechner

lunedì, 1 giugno 2015

Prato Capito Lucoli – Prove di Orienteering a Prato Capito-Lucoli (Aquila) con il trionfo di Marek Hadam (al centro nella foto sotto a destra – 41’:09” – Lunghezza 6060 metri – Dislivello 220 metri) , classe 1991, tesserato nell’AOK Agropoli e proveniente dalla Campania, è il vincitore a sorpresa della prova di Coppa Italia WRE che si è svolta nello splendido altipiano dove è situato Lucoli, a pochi chilometri da Ovindoli.Orientering Hadam

Tra le donne la regina è ancora Christine Kirchlechner (seconda da sinistra nella foto sotto a sinistra – 33’:16” – Lunghezza 4290 m – Dislivello 150 m. S.C. Merano) che dopo il successo nella Sprint di L’Aquila ha oggi ribadito di non aver nessuna voglia di abdicare e lasciare il podio alto della categoria Women Elite.

Una giornata ricca di emozioni quella abruzzese che ha visto oltre 650 concorrenti in una gara organizzata dall’ASD Verdetre di Vincenzo Di Cecco.
Piazzati aOrienteering kristelingl maschile Roberto Dallavalle (Monte Giner 41’:09”), a cui è sfuggito il bis dopo il successo di ieri, ed Emiliano Corona (GS Forestale 42’:23”). Giù dal podio Michele Caraglio ed Ivano Bettega.

Tra le donne il tris è tutto dello S.C. Merano con Jutta Torggler (38’:46”) e Heike Torggler (40’:29”). A seguire Anna Caglio e Maria Chiara Crippa, duo della Pol. Besanese.
Tra i giovani M20 Mattia De Bertolis (Primiero 26’:06”) ha avuto la meglio su Fabiano Bettega (GS Pavione) e Samuele Tait (Gronlait). Scendendo di categoria (M18) vittorie per Andrea Rimondi (Pol Masi) e Lukas Patscheider ( Terlaner) M16.

Al femminile nella W20 Francesca Taufer (Primiero 33:32) ha la meglio su Martina Palumbo (Trent-O 35’:21”) e Irene Pozzebon (Besanese 41’:58”). A scendere di categoria Alessandra Minati (W18 Panda Valsugana) e Serana Raus (Trent-O).

Emozionato a fine giornata il 24 enne Marek Hadam. “Non mi aspettavo questo successo. In questa stagione sono tornato all’Orienteering, il mio primo amore. Solitamente mi alleno solo dal punto di vista fisico, con un gruppo di atleti campani. Ho poche possibilità di testarmi in carta e per questo non credevo nel successo”. Dopo l’euforia, l’ucraino nato in Polonia ha subito individuato alcuni obiettivi di stagione.

“Vorrei partecipare alla 6 giorni di Italia e Francia. Sto già risparmiando per poterci andare. Ho veramente voglia di gareggiare in bosco”.

Christine Kirchlechner: “Una gara divertente. Oggi era il mio terreno e riportare un margine così netto sulle mie avversarie è stato una sorpresa. Complimenti agli organizzatori per il percorso: bellissimo”. Per lei una prova non impeccabile: “Ho commesso alcuni errori ma sono riusciata rilocalizzarmi subito. Mi sono trovata bene su questa carta dove ho avuto buone gambe”.

Toccante il saluto degli organizzatori per voce di Vincenzo Di Cecco. “Nel 2009 siamo stati colpiti da questa brutta esperienza del terremoto. Ho sentito tantissime persone della famiglia dell’Orienteering che mi sono state vicine e per questo io vi ringrazio. Abbiamo lavorato tanto ed oggi raccogliamo i risultati di un lungo percorso”.

Tra i big assenti Lia Patscheider e Riccardo Scalet. Giacomo e Viola Zagonel , dopo la prova Sprint di ieri sono partiti alla volta della Scandinavia. Per loro partenza in serata da Orio al Serio.

Tracciatore Cesare Tarabocchia. “la gara era una vera Middle, con tante scelte anche tra una tratta e l’altra. I dislivelli, non troppo severi, hanno comunque contribuito a rendere selettiva al prova”.
A Lucoli è intervenuto il Presidente Mauro Gazzerro.“ Complimenti agli organizzaotori”, con i vicepresidenti Giuseppe Simoni e Janos Manarin. Con loro il Segretario Generale, Andrea Rinaldi.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136