QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Lanza e Colaci: “Con la Trentino Volley per il riscatto dopo l’avventura mondiale”

venerdì, 19 settembre 2014

Trento - Venerdì della quarta settimana di preparazione caratterizzato dalla ripresa degli allenamenti per Massimo Colaci e Filippo Lanza. Concluso il brevissimo periodo di riposo successivo alla partecipazione al Mondiale 2014 con la maglia dell’Italia, il libero pugliese e lo schiacciatore veneto stamattina al PalaTrento si sono messi nuovamente a disposizione dello staff tecnico per la prima giornata di lavoro della nuova stagione.Filippo Lanza con la maglia dell'Italia

Fra oggi e domani per entrambi sono state programmate solo sedute di pesi; per vederli all’opera con il resto della squadra bisognerà quindi attendere martedì, giorno in cui rientreranno anche Emanuele Birarelli e Sebastian Solé per il primo allenamento al gran completo.

“Al di là del risultato, per me questo Mondiale è stato comunque importante: sono tornato dalla Polonia con tanta esperienza in più – ha spiegato Massimo Colaci che sabato pomeriggio sarà allo stand di Trentino Volley in Piazza Pasi a Trento assieme a Kaziyski, Zygadlo, Burgsthaler e Giannelli per incontrare i tifosi – . Ho trovato sempre più spazio in campo e sono contento di come ho giocato ma avrei ovviamente preferito restare in Polonia sino a domenica prossima ma dobbiamo accettare il risultato e guardare avanti. Cercherò di trasformare l’amarezza legata alla prematura eliminazione in carica positiva per questa nuova stagione che sta per iniziare con la maglia della Trentino Volley. Abbiamo grandi obiettivi e vogliamo riscattare il finale di campionato poco brillante; già domani aspetto i nostri supporter in città per cominciare assieme questa nuova avventura”.

“Sono contento di riprendere il discorso interrotto a maggio con la Trentino Volley – ha aggiunto Filippo Lanza – e questi primi allenamenti che sosterrò fra oggi e domani mi faranno sicuramente rompere il ghiaccio in maniera positiva. Conosco benissimo praticamente tutti i giocatori già a disposizione, mi ha fatto piacere ritrovare volti noti come quelli di Stoytchev, Kaziyski e Zygadlo così come quelli giovani di Giannelli, Nelli o Mazzone. Rispetto al recente passato la nostra rosa è ancora più verde e questo mi stimola particolarmente perché ci sarà tanto entusiasmo e vedrò in prima squadra tanti talenti del nostro vivaio che sono cresciuti assieme a me negli anni scorsi. Avrò sicuramente più responsabilità del passato ma tutto ciò non mi spaventa perché penso di essere cresciuto. Fortunatamente prima dell’esordio in campionato avremo un mese di tempo davanti per prepararci a dovere e dovremo sfruttarlo bene, anche perché è capitato poche volte di avere tante settimane a disposizione per allenarsi tutti assieme. Il Mondiale? Sto già contando i giorni che mancano al prossimo: nel gruppo c’è tanta voglia di riscatto e di dimostrare, anche attraverso le prossime manifestazioni che ci attenderanno in azzurro da qui in avanti, che siamo maturati grazie a questa esperienza negativa”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136