QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad


Ad
Ad

La Trentino Volley riabbraccia Sebastian Solè: “Da Velasco a Stoytchev per crescere”

lunedì, 22 settembre 2014

Trento - La Trentino Volley ha riabbracciato oggi Sebastian Solé. Il centrale argentino è arrivato a Trento in tarda mattinata e da domani sarà a disposizione dello staff tecnico per iniziare a preparare la sua seconda stagione consecutiva in maglia gialloblù. Concluso il Mondiale in Polonia giusto sette giorni fa, a Seba sono bastati pochi giorni di riposo con la famiglia in Argentina, nella sua Rosario, per ricaricare le pile e rimettersi di nuovo al lavoro.Sebastian Solè in attacco

“Con la mia Nazionale ho vissuto una estate intensa, piacevole e molto utile a raccogliere tanta esperienza sul campo ma avevo fretta di tornare qui a Trento – ha raccontato Solé, che in città mancava dallo scorso fine aprile – . Il nostro Mondiale si è concluso alla seconda fase, forse si poteva provare ad andare un po’ più avanti ma abbiamo comunque messo in luce potenzialità importanti come hanno dimostrato le belle vittorie proprio contro l’Italia e gli USA. Ora però sono contento di aprire il secondo capitolo della mia storia con la Trentino Volley: ho addosso tante motivazioni. Lavorare per quattro mesi assieme a Velasco mi è servito; il Ct dell’Argentina mi ha seguito molto, non solo dal punto di vista tattico ma anche per tutto ciò che è legato alla tecnica e alla tenuta mentale. Sono cresciuto rispetto all’anno scorso sotto diversi aspetti anche grazie all’esperienza accumulata nel campionato italiano e ora con Stoytchev posso fare un ulteriore salto di qualità. Devo ancora migliorare tanto ma sono fortunato ad avere due allenatori di questo calibro fra Nazionale e Club”.

“Rispetto alla scorsa stagione ritrovo una Trentino Volley sicuramente cambiata nell’aspetto e nell’organico – ha proseguito il centrale argentino – . Abbiamo guadagnato esperienza grazie al ritorno di Kaziyski e Zygadlo, giocatori che alle spalle hanno tante partite giocate ai massimi livelli; da loro potrò solo ascoltare ed imparare. Ho tanti obiettivi personali per questa stagione, il primo fra tutti è migliorare il muro mentre per gli altri voglio conoscere il parere di Stoytchev per poterli fissare assieme. Vedo attorno a noi tanto entusiasmo, c’è la voglia di cancellare il finale negativo della scorsa stagione. E’ quello che ci siamo detti in Polonia con Birarelli, Colaci e Lanza quando ci siamo trovati nello stesso albergo per la seconda fase del Mondiale a Bydgoszcz”.

A partire da martedì mattina la squadra tornerà ad allenarsi al PalaTrento, per la prima volta al gran completo. Per le due sedute di domani, che apriranno la quinta settimana di preparazione, a disposizione ci saranno anche Birarelli, Colaci, Lanza ed il nuovo secondo allenatore Dario Simoni.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136