QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Il trentino Silvano Janes trionfa nel Campionato del mondo di mediofondo

lunedì, 23 settembre 2013

Trento – Cinque medaglie nella granfondo categoria master, che si sono disputati sul Bondone, con Chiara Ciuffini che ha vinto la medaglia d’oro. Vincitori assoluti sono, oltre a Chiara Ciuffini (nella foto),  Schweizer (Svizzera), Karlsson (Svezia) e Shea (USA) . Il tricolore sventola sui podi della finale del Campionato del Mondo Master e Cicloamatori – UWCT Final 2013. Oltre mille bikers provenienti da una quarantina di Paesi al via della Granfondo di 112 chilometri  e mediofondo di 60 chilometri. Gli azzurri hanno vinto i titoloinelle categorie granfondo F16-29 con l’aquilana Chiara Ciuffini, M16-29 con Giuseppe Di Salvo, M40-44, Antonio Borrelli e M55-59 e il trentino Silvano Janes, quindi sul percorso mediofondo oro nella M70+ con Nicolò Mu.files

IL MEDAGLIERE

Alle cinque medaglie più preziose, eguagliate solamente dagli statunitensi, vanno aggiunti i secondi posti granfondo di Benedet (F16-29), D’Ascenzo (M40-44), Nicoletti (M45-49), Vigl (M60-64), e mediofondo con Felici (F45-49), più il bronzo di Lattanzi (M50-54) nel percorso più lungo. Totale 11 medaglie, vale a dire la nazione con il maggior quantitativo. La partenza da piazza Duomo a Trento e l’arrivo al Bondone, dopo una gara lunga, con la salita Charly Gaul, quei 38 tornanti conclusivi alla media dell’8% in quasi 18 chilometri. Due i tracciati con il GPM di Palù di Giovo in Val di Cembra, i mediofondisti hanno attaccato l’erta del Monte Bondone dedicata al campione lussemburghese Gaul.

LA GARA

Il percorso granfondo da Trento proseguiva in Valle dell’Adige fino ad Aldeno e Villa Lagarina, da dove si inerpicava verso il Lago di Cei.Davanti due atleti, il tedesco Hornetz e l’italiano Nicoletti, entrambi di categoria M45-49, che giungeranno così sul traguardo del Monte Bondone. Tuttavia, secondo le divisioni in fasce d’età di questa finale mondiale e i tempi reali (real time start), la classifica assoluta maschile ha premiato alla fine lo svizzero Andreas Schweizer (M30-34), che con una media di quasi 32 km/h ha chiuso la sua gara in 3h30:18, seguito da Hornetz e dallo sloveno Lovse.
In campo femminile, l’abruzzese Chiara Ciuffini ha preceduto la finlandese Rikka Pynnönen e la canadese Alison Jones, entrambe partite qualche minuto prima, ma presto recuperate e superate dall’italiana. Sia la nordamericana che la scandinava si sono comunque laureate campionesse del mondo delle rispettive categorie. Gli altri iridati di categoria sono gli statunitensi Perry, Sullivan, Cutts e Miller, la canadese Vanier, il belga Houben, il tedesco Hornetz, il norvegese Raaen e l’australiana Lynn.

La Finale UWCT 2013 ha coinvolto Trento, il Monte Bondone e la Valle dei Laghi per quattro intere giornate e alla fine il successo è stato grande anche per gli organizzatori dell’Asd Charly Gaul Internazionale e dell’Apt Trento, Monte Bondone, Valle dei Laghi guidati da Elda Verones, che hanno già dato appuntamento al luglio del prossimo anno quando tornerà “in pista” La Leggendaria Charly Gaul – Trento Monte Bondone.

Classifiche assolute 
Granfondo maschile:
1 Schweizer Andreas Sui 03:30:18.60; 2 Hornetz Bernd Ger 03:30:45.61; 3 Lovse Matej Slo 03:34:07.66; 4 Borrelli Antonio Ita 03:34:18.64; 5 Nicoletti Stefano Ita 03:34:33.28; 6 Kairelis Dainius Lth 03:34:56.86; 7 Eskov Nikita Rus 03:35:01.08; 8 Glorieux Frederic Bel 03:35:13.15; 9 Houben Kristof Bel 03:36:06.68; 10 De Vecchi David Fra 03:36:18.10

Granfondo femminile:
1 Ciuffini Chiara Ita 03:59:45.65; 2 Pynnönen Riikka Fin 04:00:07.64; 3 Jones Alison Can 04:01:43.70; 4 Perry Anne Usa 04:04:26.28; 5 Posch Doris Aut 04:04:56.20; 6 Saysset Karine Fra 04:08:51.85; 7 Van Der Moeren Ils Bel 04:08:58.46; 8 De Beus Margriet Ned 04:09:22.80; 9 Van Houweling Molly Usa 04:09:58.00; 10 Gulic Teja Slo 04:10:13.68

Mediofondo maschile:
1 Karlsson Jan Swe 02:25:06.87; 2 Kasal Jiri Cze 02:25:09.62; 3 Hrinkow Gerhard Aut 02:25:10.61; 4 Macciocu Bruno Ita 02:25:20.03; 5 Christoffersen Kaare Nor 02:25:21.65; 6 Schalk Josef Aut 02:30:01.43; 7 Novak Lubomir Cze 02:30:06.81; 8 Fattori Paolo Ita 02:30:43.12; 9 Martignoni Ermanno Ita 02:32:39.55; 10 Bolpagni Francesco Ita 02:34:33.34

Mediofondo femminile:
1 Shea Marti Usa 02:29:38.03; 2 Cutts Julie Usa 02:31:22.67; 3 Felici Milena Ita 02:32:10.56; 4 Osipova Marina Rus 02:33:42.38; 5 Slawta Jennifer Usa 02:36:22.47; 6 Magness Lisa Usa 02:36:59.25; 7 Ventura Anna Maria Ita 02:37:55.27; 8 Harnett Sara Nzl 02:39:27.50; 9 Kern Marianne Sui 02:39:37.24; 10 Eiler Linda Ger 02:40:00.13

 Classifiche per categoria 
GRANFONDO 112 KM
F16-29; 1 Ciuffini Chiara Ita 03:59:45.65; 2 Benedet Elisa Ita 04:16:31.55; 3 Niessen Kirsten Ned 04:27:33.99

F30-34: 1 Pynnönen Riikka Fin 04:00:07.64; 2 De Beus Margriet Ned 04:09:22.80; 3 Gulic Teja Slo 04:10:13.68

F35-39: 1 Jones Alison Can 04:01:43.70; 2 Van Der Moeren Ils Bel 04:08:58.46; 3 Skrajnar Spela Slo 04:12:16.79

F40-44: 1 Perry Anne Usa 04:04:26.28; 2 Posch Doris Aut 04:04:56.20; 3 Saysset Karine Fra 04:08:51.85

M16-29: 1 Di Salvo Giuseppe Ita 03:40:24.11; 2 Schmeitz Pablo Ned 03:40:27.27; 3 Minnaert Michiel Bel 03:40:38.26

M30-34: 1 Schweizer Andreas Sui 03:30:18.60; 2 Lovse Matej Slo 03:34:07.66; 3 Kairelis Dainius Lth 03:34:56.86

M35-39: 1 Houben Kristof Bel 03:36:06.68; 2 De Vecchi David Fra 03:36:18.10; 3 Oettl Stefan Ger 03:36:39.44

M40-44: 1 Borrelli Antonio Ita 03:34:18.64; 2 D’Ascenzo Wladimiro Ita 03:37:43.66; 3 Kerneis Anthony Fra 03:37:57.57

M45-49: 1 Hornetz Bernd Ger 03:30:45.61; 2 Nicoletti Stefano Ita 03:34:33.28; 3 Hofmann Wolfgang Ger 03:42:01.45

M50-54: 1 Sullivan Brendan Usa 03:42:44.15; 2 Mcmurray James Nzl 03:44:30.98; 3 Lattanzi Giovanni Ita 03:46:22.79

M55-59: 1 Janes Silvano Ita 03:47:10.31; 2 Hickl Erwin Ger 03:47:58.04; 3 Olsen Peer Den 03:55:21.09

M60-64: 1 Raaen Arne Nor 03:55:52.13; 2 Vigl Alois Ita 03:55:53.07; 3 Sluyts Rudolf Bel 04:04:28.97

 MEDIOFONDO 60 KM 
F45-49: 1 Cutts Julie Usa 02:31:22.67; 2 Felici Milena Ita 02:32:10.56; 3 Osipova Marina Rus 02:33:42.38

F50-54: 1 Shea Marti Usa 02:29:38.03; 2 Magness Lisa Usa 02:36:59.25; 3 Harnett Sara Nzl 02:39:27.50

F55-59: 1 Miller Ann Marie Usa 02:41:16.38; 2 Mouat Lesley Nzl 02:41:47.04; 3 Foss Grethe Nor 02:48:51.46

F60-64: 1 Vanier Carole Can 02:42:37.46; 2 Valks Marti Ned 03:05:14.54; 3 Lyster Ann Aus 03:17:23.97

F65+: 1 Lynn Gaye Aus 02:53:16.54; 2 Berge Melinda Usa 03:46:23.26

M65-69: 1 Karlsson Jan Swe 02:25:06.87; 2 Kasal Jiri Cze 02:25:09.62; 3 Hrinkow Gerhard Aut 02:25:10.61

M70+: 1 Mu Nicolo’ Ita 02:39:40.36; 2 Silva Silvino Jacinto Por 02:47:13.82; 3 Unterguggenberg Hans Aut 02:53:04.73


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136