QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Il ct azzurro Berruto in visita al PalaTrento: “Trentino Volley darà ancora molto alla Nazionale”

mercoledì, 18 febbraio 2015

Trento – Mezza giornata a stretto contatto con la Trentino Volley per il Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Maschile Mauro Berruto. Accompagnato dal Team Manager Stefano Sciascia e dal nuovo Preparatore Atletico Giorgio D’Urbano, l’allenatore della Nazionale ha incontrato nel primo pomeriggio lo staff tecnico gialloblù e seguito l’allenamento serale dell’ENERGY T.I. Diatec Trentino dando seguito così seguito al suo tour fra le Società di SuperLega UnipolSai che in precedenza aveva già toccato le piazze di Modena e Piacenza.trento trentino volley Prima foto di squadra stagionale

“E’ un piacere per me poter incontrare lo staff tecnico e dirigenziale di una Società come Trentino Volley che ha dato e darà ancora tanto alla nostra Nazionale – ha spiegato durante il breve appuntamento organizzato con la stampa locale presso la Sala Trofei del Trentino Volley Point – . Questo era il momento adatto per fare due chiacchiere con tutti; per il presente e per il futuro ci sono tanti giocatori di interesse che vestono la maglia dell’ENERGY T.I. Diatec Trentino, alcuni sono stati già protagonisti nelle precedenti stagioni e lo saranno ancora mentre altri tre o quattro possono essere delle vere e proprie new entry considerate le potenzialità che hanno e i tanti impegni che ci attendono durante l’estate.

Avremo infatti almeno sei manifestazioni di altissimo livello a cui prendere parte, fra cui World Cup, World League ed Europei, e ci servirà una rosa molto ampia in cui inserire anche alcuni giovani che possano dare man forte e che Trento sicuramente ha nel suo roster. Alludo ovviamente a Nelli, Giannelli, Fedrizzi ma anche a Tiziano Mazzone o più in là anche a Gianluca Galassi che da anni viene convocato nelle Nazionali giovanili. Ci sono poi ovviamente le certezze, rappresentate in primis da Birarelli, che non ha bisogno di tante presentazioni. Lanza, poi ,è diventato un giocatore molto solido ed affidabile, le ultime due stagioni da titolare a Trento lo hanno dimostrato e mi fa molto piacere, ma chi è cresciuto in maniera costante nelle recentemente è stato sicuramente Colaci, che ha dimostrato una volontà feroce di arrivare e mi ha convinto a portarlo ai Mondiali”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136