QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Hockey: Pergine Sapiens travolge Como e punta al terzo posto

sabato, 25 gennaio 2014

Pergine – Il Pergine Sapiens travolge per 11-4 il Como grazie ad una prova magistrale e si prepara nel migliore dei modi per il derby contro l’Adige Trento di giovedì prossimo. “Un successo – afferma a fine gara coach Marco Liberatore – che tutta la squadra vuole dedicare al nostro presidente, Antonio Avancini, che sta attraversando un momento difficile. Forza presidente!”

LA GARA 

Primi minuti di gioco di marca perginese: le linci premono in attacco, chiudendo il Como nel proprio terzo difensivo, colpendo un palo al 3’ con De Toni; il gol è nell’aria ed arriva qualche secondo più tardi con un preciso diagonale di Piva. I lombarHockey Pergine 10di si vedono dalle parti di Facchinetti al 8’ con un tiro di Muscia, ma il disco passa a lato della gabbia biancorossa. Il Pergine Sapiens mantiene il controllo della partita, sfiorando il raddoppio con Rigoni, Magnabosco, De Toni e Stevan, ma il goalie comasco riesce a respingere il puck.

Nel secondo drittel le emozioni non mancano: il Como pareggia dopo pochi secondi con Ambrosoli, ma il Pergine Sapiens risponde con capitan De Toni, che gira dietro la gabbia ed infila Foppiani. Biancorossi in rete con Magnabosco, mentre il Como accorcia con Ambrosoli. I ragazzi di Liberatore premono e vanno in gol con Magnabosco, che salta difensore e portiere, ed un contropiede solitario di Meneghini, che non lascia scampo a Foppiani. A metà parziale Magnabosco trova la personale tripletta, mentre nel finale Riva segna per il Como.

La musica non cambia nell’ultimo parziale, che si apre con la settima rete del Pergine Sapiens, a firma sempre di Magnabosco, cui fa seguito alcuni secondi più tardi il gol di Piva. Il dominio delle linci è costante e porta alla nona segnatura biancorossa con Piva, autore di una tripletta, mentre il Como si vede solamente in un paio d’occasioni davanti alla gabbia difesa da Tononi. Nella parte centrale del tempo il Pergine Sapiens trova altri due gol con Pace e De Polo, mentre il Como segna con Muscia.

Pergine Sapiens – Como 11 – 4 (1-0; 5-3; 5-1)

RETI: 4’09’’ Piva (1-0), 20’26’’ Ambrosoli (1-1), 22’23’’ De Toni (2-1), 24’26’’ Magnabosco (3-1), 26’12’’ Ambrosoli (3-2), 27’08’’ Magnabosco (4-2), 28’16’’ Meneghini (5-2), 32’36’’ Magnabosco (6-2), 37’38’’ Riva (6-3), 41’25’’ Magnabosco (7-3), 42’03’’ Piva (8-3), 46’08’’ Piva (9-3), 49’58’’ Pace (10-3), 50’59’’ Muscia (10-4), 52’06’’ De Polo (11-4)
PERGINE SAPIENS: Facchinetti (Tononi), Ambrosi, Chizzola, Munari, Rigoni, De Polo, De Toni, Gabri, Magnabosco, Meneghini, Pace, Pintarelli, Piva, Rodeghiero, Sinosi, Stevan, Viliotti. All. Liberatore.
COMO: Foppiani (Menguzzato), Margati, Torboli, Ballarate, Fusini, Tortone, Muscia, Ambrosoli, Meneghini, Roccaforte, Riva, Podestani. All. Blazek.

Nel prossimo turno il Pergine Sapiens scenderà in campo giovedì sera sul ghiaccio di Trento, nella gara che deciderà la lotta per il terzo posto.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136