QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Hockey: Pergine Sapiens batte anche la quotata Varese

domenica, 3 novembre 2013

Pergine – Un trionfo al di là di ogni aspettativa: il Pergine Sapiens domina i mastini di Varese, vincendo per 6-2 una gara che la proietta nei quartieri alti e lascia indietro una diretta concorrente.

LA GARA 

Subito Pergine Sapiens in avanti nei primi minuti di giocPergineo, ma il goalie lombardo riesce sempre a sbrogliare la situazione, mentre il Varese si vede in attacco con sporadici contropiedi.  All’ottavo minuto grossa occasione per Piva, ma il numero dieci biancorosso perde il tempo per concludere; il gol è nell’aria ed arriva una manciata di secondi più tardi con una pregevole azione personale di Pace.  Brivido al 13’ quando Eric Mazzacane si presenta solo davanti a Tura, ma l’attaccante varesotto non conclude. In chiusura di tempo arriva il raddoppio perginese con un gran tiro di Magnabosco.

 LE EMOZIONI

Il copione non cambia nella ripresa, con il Pergine Sapiens costantemente in attacco: ci provano Stevan e Pace, ma Broggi respinge.
Al 7’ bella azione corale del Pergine, ma né De Toni, né Rigoni riescono a trovare il gol. Marcatura che arriva con Stevan, abile a sfruttare il powerplay per incrementare il bottino.
A metà drittel il Varese accorcia le distanze con Eric Mazzacane, ma la gioia dura poco perché al 16’ Meneghini trova lo spazio per battere Broggi. I
n chiusura di parziale, gli ospiti si rendono pericolosi, ma Tura abbassa la serranda e mantiene il vantaggio.  Molte emozioni anche nell’ultimo periodo, che comincia lento, ma s’infiamma col passare dei minuti: il Varese chiama in causa un paio di volte il goalie perginese, che si fa sempre provare pronto, mentre il Pergine Sapiens colpisce un montante con Magnabosco a metà tempo. Poco dopo le linci trovano la quinta rete ancora con Meneghini, dopo una bell’azione di capitan De Toni.  Pochi secondi più tardi il Varese approfitta del powerplay per accorciare con Borghi, ma sul cambio di fronte Magnabosco ristabilisce le distanze, chiudendo di fatto la partita.

Nel prossimo turno il Pergine Sapiens sarà di scena contro il fanalino di coda Malé-Val di Sole

 PERGINE SAPIENS – VARESE 6 – 2 (2-0; 2-1; 2-1) 
 RETI  9.26 Pace 1-0, 18.33 Magnabosco 2-0, 28.00 Stevan 3-0, 31.58 Mazzacane E. 3-1, 36.28 Meneghini 4-1, 51.16 Meneghini 5-1, 52.23 Borghi 5-2, 52.43 Magnabosco 6-2
 PERGINE SAPIENS  Tura (Peiti), Ambrosi, Chizzola, Munari, Pesavento, Rigoni, Strazzabosco, De Polo, De Toni, Magnabosco, Meneghini, Oliviero, Pace, Piva, Rodeghiero, Sinosi, Svaldi, Stevan, Gabri. Allenatore Liberatore.
 VARESE  Broggi (De Lorenzo S.), Borghi, Cortenova, De Lorenzo M., Ilic, Pipitone, Di Vincenzo, Fiori, Mazzacane E., Mazzacane C., Milo, Pancheri, Piccinelli, Privitera, Senigagliesi, Serrenti. Allenatore Ilic.
 ARBITRO  Sorapperra (Zuccati – Grisenti)


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136