QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Giro rosa: Marianne Vos trionfa anche nella tappa da Aprica a Chiavenna

venerdì, 11 luglio 2014

Chiavenna – La settima tappa del Giro rosa, da Aprica a Chivenna è stata vinta da Marianne Vos. La numero uno è stata anche oggi l’olandese  del team Rabo Liv Women Cycling Team. La maglia rosa firma il quarto successo personale sulle strade del Giro Rosa 2014. Piazza d’onore, nuovamente, per la piacentina Giorgia Bronzini (Wiggle Honda), terza la campionessa nazionale di Svezia, Emma Johansson (Orica AIS).

La 7^ tappa del Giro Rosa ha la Valtellina come grande protagonista, da Aprica a Chiavenna (91,800 km). Dopo 13 km un GPM, l’unica asperità di giornata, a Teglio. La prima a transitare è la britannica Emma Pooley (Lotto Belisol) che conquista così la leadership della speciale classifica dedicata alle scalatrici. Il traguardo volante, in località Trevisio, invece, se lo aggiudica la tedesca Claudia Hausler (Team Giant Shimano), davanti alle due atlete della formazione olandese Rabo Liv, Anna van der Breggen e la maglia bianca Pauline Ferrand Prevot.

L’unico vero tentativo di fuga è quello condotto da un drappello di sette atlete: Tyler Wiles (Specialized Lululemon), Tatiana Antoshina (Rusvelo), Annemiek Van Vleuten (Rabo Liv), Jessie Daams (Boels Dolmans), Linda Villumsen (Wiggle Honda), con la coppia dell’Orica AIS composta da Valentina Scandolara e Katrin Garfoot. Le battistrada vengono raggiunte dalle migliori, a soli 13 km dal termine. Sulla testa del gruppo a fare l’andatura nelle battute finali, sono le formazioni #YellowFluo Alè Cipollini Galassia e Rabo Liv. La fuoriclasse olandese, da ottima scattista e ben pilotata dalle compagne di squadra, parte lunga e si impone anche sul traguardo di Chiavenna.

Sempre più sorridente e soddisfatta di un team davvero forte, Marianne Vos commenta così il suo successo odierno:“Anche oggi è stata una frazione molto veloce. Nel finale ho preso l’ultima curva, ai 150 mt, in testa e sono riuscita a impostare la mia volata. La condizione è ottima, sono fiduciosa per il finale, sia per quanto riguarda me, sia la mia splendida squadra”.

Dopo 12 mesi, il Giro Rosa torna nel Verbano Cusio Ossola. Domani andrà in scena una tappa adatta alle scalatrici, con partenza da Verbania e arrivo a San Domenico di Varzo, dove è situato il GPM di 1° categoria, dopo un’asperità di 13 km. Lo scorso anno lì trionfò l’americana Mara Abbott, ora sesta in classifica generale.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136