QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Giro donne: successo della Pooley, Marianne Vos ancora prima per 16 secondi. Ordine d’arrivo e classifica

sabato, 12 luglio 2014

San Domenico di Varzo-  Emma Pooley concede il bis, Marianne Vos mantiene la maglia rosa per una manciata di secondi. La forte atleta britannica ha conquistato l’ottava tappa, la Verbania – San Domenico di Varzo.

La portacolori del Team Lotto Belisol ha dimostrato anche oggi di essere la più forte in salita, dopo aver letteralmente dominato la prima frazione adatta alle scalatrici (Gaiarine – San Fior). Sfortunata nelle frazioni iniziali, si scatena quando la strada sale, conservando la prestigiosa maglia verde. Alle sue spalle la statunitense Mara Abbott (Unitedhealthcare) che paga un gap di soli 5’’.

Completa il podio una delle protagoniste di giornata, Anna van der Breggen (Rabo Liv). Quarta la compagna di squadra Pauline Ferrand Prevot, che si conferma la miglior giovane di questa edizione. Al quinto posto un’ottima Megan Guarnier (Boels Dolmans). La maglia rosa transita sul traguardo, tra due ali di pubblico, al sesto posto e, nonostante un ritardo superiore al minuto, conserva il primato.

La tappa s’infiamma a meno 5 km dal termine, quando al comando rimangono solo sette atlete: Marianne Vos, Pauline Ferrand Prevot, Anna van der Breggen, Elisa Longo Borghini, Emma Pooley, Megan Guarnier e Mara Abbott. Sul finale è un continuo scatti e controscatti. La prima a far la differenza è la van der Breggen, che si porta al comando e fa l’andatura. Uno scatto che mette in difficoltà la capitana Marianne Vos, che, a 2 km dal traguardo, perde contatto dalle migliori. 

Al passaggio del triangolo rosso, in testa alla corsa Mara Abbott ed Emma Pooley. L’inglese accelera e firma il bis. “Sono al settimo cielo, a inizio tappa non stavo benissimo, ma chilometro dopo chilometro mi sono sbloccata e sono riuscita a vincere ancora. Non me l’aspettavo, domani la salita è molto impegnativa, ci riproverò”. Questo il commento della regina delle montagne, Emma Pooley.“Sebbene sia stata una giornata difficile, sono comunque felice. Ho sofferto nel finale, ma è stato fondamentale avere a fianco due compagne di squadra negli ultimi chilometri. Ho mantenuto la maglia rosa, questo è importante. Sono fiduciosa per la tappa di domani”, ammette la maglia rosa, Marianne Vos.

“Sono molto soddisfatta di questa piazza d’onore, un primo passo verso il mio obiettivo di questo Giro: salire sul podio finale”, dichiara una soddisfatta Mara Abbott al traguardo, maglia rosa nel 2010 e nel 2013.

La Rabo Liv monopolizza il podio della classifica generale: alle spalle di Marianne Vos una brillantissima Pauline Ferrand Prevot a soli 16’’ e terza Anna van der Breggen. La miglior italiana è Elisa Longo Borghini, quinta. Le graduatorie collaterali non mutano, la maglia ciclamino è sempre ben salda sulle spalle dell’olandese Marianne Vos e la blu su quelle della piemontese Elisa Longo Borghini (Hitec Products).

Marianne Vos, fino ad ora quattro tappe e la generale, domani sarà chiamata a una strenua difesa del primato. La Trezzo – Madonna del Ghisallo sarà la tappa decisiva della 25° edizione del Giro Rosa. Saranno 90 i km da percorrere che diranno se Marianne Vos riuscirà a conquistare il suo terzo Giro.

Ultima Tappa:
9a tappa: Trezzo sull’Adda (MI) – Madonna del Ghisallo (CO) km 80,100 (Partenza ore 12.15)

Ordine d’arrivo:
1. Emma Pooley (Lotto Belisol) km 90,300 in 2:32’49” alla media di 34,454 km/h
2. Mara Abbott (Unitedhealthcare) a 5’’
3. Anna Van Der Breggen (Rabo Liv) a 29’’
4. Pauline Ferrand Prevot (Rabo Liv) a 53’’
5. Megan Guarnier (Boels Dolmans) a 1’27’’
6. Marianne Vos (Rabo Liv) 1’28’’
7. Claudia Hausler (Giant Shimano) a 1’53’’
8. Annemiek Van Vleuten (Rabo Liv) s.t.
9. Tatiana Riabchenko (Michela Fanini) a 1’58’’
10. Emma Johansson (Orica AIS) a 2’01’’

Classifica Generale:
1. Marianne Vos (Rabo Liv)
2. Pauline Ferrand Prevot (Rabo Liv) a 16’’
3. Anna van der Breggen (Rabo Liv) a 1’17”
4. Mara Abbott (Unitedhealthcare) a 1’39’’
5. Elisa Longo Borghini (Hitec Products) a 1’46’’


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136