QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Giro d’Italia, spettacolo sulle Dolomiti: tappa a Chaves, maglia a Kruijswijk. Nibali attacca ma si stacca, crisi Valverde

sabato, 21 maggio 2016

Corvara – A Corvara prima vera tappa di montagna e spettacolo sulle Dolomiti. Nella 14a frazione contrassegnata dai passi storici Pordoi, Sella, Gardena, Campolongo, Giau (la salita più dura di giornata con 9% medio e primi chilometri sopra il 10-12%) e il Valparola. Proprio su quest’ultima salita si decide la gara: Nibali attacca, Valverde va in crisi ma l’azzurro viene a sua volta staccato da Kruijswijk e Chaves. Entrambi nelle dichiarazioni post-tappa hanno dichiarato il Giro come obiettivo.chaves arrivo corvara

I due recuperano oltre quattro minuti a ciò che è rimasto della fuga di giornata, cioè Atapuma, che nonostante abbia dato tutto anche sull’ultimo muro (Muro del Gatto), viene raggiunto a poco dal finale e nella volata finale si vede anticipato in sequenza da Chaves (che vince), Kruijswijk e Preidler (nella foto a lato, a terra stremato dopo la tappa). Nibali arriva al traguardo con 37 secondi di distacco, a cui si sommano i vari abbuoni.

Il colombiano guadagna su tutti i big, ma è proprio Kruijswijk a prendere la maglia rosa. Valverde grande sconfitto di giornata, giunto a 3 minuti di distacco al traguardo.

Dichiarazioni di Chaves (vincitore di tappa): “Dopo 5mila metri di altitudine è molto difficile ma arriva l’allegria, la famiglia, ringrazio la mia squadra meravigliosa anche oggi, è merito di tutti. Difficile ricordare quello che dicessi con Kruijkwijk, io e Steve abbiamo detto di andare in fondo, io ho vinto e lui ha preso la maglia. L’importanza dell’Italia per la mia carriera? E’ speciale il legame e in particolare questa corsa, nel 2013 ero vicino all’esordio ma poi ho avuto un incidente. Ora ho vinto la tappa regina sulle Dolomiti… Vincere il Giro è possibile? Troppo presto per dirlo, abbiamo tanti km davanti e tante salite. Nove dottori mi hanno detto che non sarei potuto andare in bici, oggi l’ho alzato quando ho passato il traguardo. Non siamo come robot, dopo 5mila metri di altitudine tutto può cambiare. Movistar è stata aggressiva in prima settimana e oggi l’hanno pagato. Nibali è un campione, è stato bello staccare uno come lui. Sensazioni? Dopo 14 giorni siamo stanchi. Abbiamo fatto una gara molto dura, abbiamo sofferto tutto il giorno. Quando vinci è sempre bello, ma oggi è stato speciale, tappa bella con tante montagne. Io faccio nove mesi in Europa, tre in Colombia in altitudine. Questo dettaglio conta, basta vedere Atapuma che quasi ha vinto”.

preidler

di Alberto Panzeri

Ordine d’arrivo 14a tappa Giro d’Italia

1.COL CHAVES ESTEBAN OGE 6h 06’ 16”
2.NED KRUIJSWIJK STEVEN TLJ 0’ 00”
3.AUT PREIDLER GEORG TGA 0’ 00”
4.COL ATAPUMA DARWIN BMC 0’ 06”
5.ITA NIBALI VINCENZO AST 0’ 37”
6.BLR SIUTSOU KANSTANTSIN DDD 0’ 37”
7.RUS ZAKARIN ILNUR KAT 2’ 29”
8.POL MAJKA RAFAL TNK 2’ 29”
9.COL URAN URAN RIGOBERTO CPT 2’ 50”
10.ITA POZZOVIVO DOMENICO ALM 3’ 00”

Classifica generale Giro d’Italia

1.NED KRUIJSWIJK STEVEN TLJ
2.ITA NIBALI VINCENZO AST 41″
3.COL CHAVES ESTEBAN OGE 1’ 32”

4.SPA ALEJANDRO VALVERDE MOV 3’06″
5.POL MAJKA RAFAL TNK 3’29″
6.RUS ZAKARIN ILNUR KAT 3’53″


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136