QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Giro d’Italia: Michael Matthews vince e mantiene la maglia rosa

giovedì, 15 maggio 2014

Montecassino – Michael Matthews contro le attese non solo ha tenuto la maglia rosa (per molti doveva perderla già ieri), ma è arrivato al traguardo a braccia alzate battendo allo sprint Wellens, Evans e Rabottini.

La quinta tappa lunga 267 km, da Sassano a Montecassino: inizialmente erano previsti “solamente” 257 km, ma un frana nella zona di Salerno ha costretto gli organizzatori ad allungare di 10 km la tappa. Il percorso della tappa fino a Cassino è prevalentemente pianeggiante, mentre da li inizierà la salita di seconda categoria che porterà i corridori a Montecassino.  Fin dai primi chilometri di corsa quattro corridori si sono avvantaggiati sul resto del plotone. I nomi dei quattro in fuga erano i seguenti: Edoardo Zardini (Bardiani-CSF), Marco Bandiera (Androni), Andrea Fedi (Neri Sottoli-YellowFluo) e Rodolfo Torres (Colombia), ed il loro vantaggio massimo è arrivato a 14 minuti. I quattro, dopo 230 km di fuga sono stati ripresi dal gruppo tirato a tutta velocità dagli uomini di Evans. La pioggia non ha risparmiato neppure oggi i ciclisti, e a 11 km dalla conclusione in una rotonda una maxi caduta spezza letteralmente il gruppo. A terra sono finiti Caruso (ritirato causa una frattura),  Janez Braijkovic, Davide Villella, Joaquim Rodríguez  e tanti altri! In poche parole nel primo gruppo sono rimasti la BMC con Evans, la Orica con la maglia rosa, Robottini e Tim Wellens. Nel secondo gruppo Quintana ed altri uomini di classifica, ma non riusciranno più a rientrare sui primi. Il forcing della BMC seleziona il gruppo di testa facendo in modo che allo sprint arrivino solo quattro corridori: Evans, Wellens, Matthews e Rabottini. Cadel Evans non pensa alla vittoria di tappa, ma negli ultimi metri tira a tutta per cercare di guadagnare il più possibile su Quintana e gli altri in classifica generale. E’ la maglia rosa ad arrivare a braccia alzate a Montecassino davanti a Tim Wellens, Evans e Rabottini. Quintana arriva con Uran ed il resto del gruppo a 49″, mentre Scarponi addirittura a 1’40″. Lo spagnolo Purito Rodríguez è arrivato al traguardo nonostante la caduta gli abbia procurato la frattura a tre costole con oltre 7 minuti, e domani quasi sicuramente non partirà.

Ecco la classifica di tappa:

1 - Michael Matthews (Aus) Orica Greenedge
2 - Tim Wellens (Bel) Lotto Belisol
3 - Cadel Evans (Aus) BMC Racing Team
4 - Matteo Rabottini (Ita) Neri Sottoli – Yellow Fluo
5 - Ivan Santaromita (Ita) Orica Greenedge
6 - Steve Morabito (Swi) BMC Racing Team
7 - Wilco Kelderman (Ned) Belkin Pro Cycling Team
8 - Mauro Finetto (Ita) Neri Sottoli – Yellow Fluo
9 - Diego Ulissi (Ita) Lampre-Merida
10 - Fabio Andres Duarte Arevalo (Col) Colombia

Classifica generale:

1. Michael Matthews Orica GreenEdge 24h 18′ 14″
2. Cadel Evans BMC +21″
3. Rigoberto Uran Omega Pharma – Quick Step +1′ 18″
4. Steve Morabito BMC +1′ 25″
5. Matteo Rabottini Neri Sottoli Yellow Fluo +1′ 25″
6. Ivan Santaromita Orica GreenEdge +1′ 47″”
7. Fabio Aru Astana +1′ 51″
8. Tim Wellens Lotto Belisol +1′ 52″
9. Ivan Basso Cannodale +2′ 06″
10. Nairo Quintana Movistar +2′ 08″

 

Maglia Rosa – Balocco: Michael Matthews (Orica GreenEdge)
Maglia Rossa – Algida: Elia Viviani (Cannondale)
Maglia Bianca – F.lli Orsero: Michael Matthews (Orica GreenEdge)
Maglia Azzurra – Banca Mediolanum: Michael Matthews (Orica GreenEdge)


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136