QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Giro d’Italia, 13a tappa: Modolo vince in volata a Jesolo, Contador coinvolto in una caduta. Aru in maglia rosa

venerdì, 22 maggio 2015

Jesolo – Il corridore italiano Sacha Modolo (LAMPRE – MERIDA) ha vinto la tredicesima tappa del Giro d’Italia, da Montecchio Maggiore a Jesolo (147km). Alberto Contador (TINKOFF SAXO) è stato coinvolto in una caduta appena prima della neutralizzazione ai -3km e ha perso secondi preziosi in favore di Fabio Aru (ASTANA PRO TEAM), che ha indossato la Maglia Rosa di leader della classifica generale. A metà gruppo la maxi caduta nella quale sono stati coinvolti anche Alberto Contador e Richie Porte, che sono costretti a ripartire con le bici prestate dai compagni ma comunque il ritardo al tragiardo non è stato evitato.modolo volata giro

Ordine d’arrivo
1 – Sacha Modolo (LAMPRE – MERIDA) in 3h03’08”, media 48,161 km/h
2 – Giacomo Nizzolo (TREK FACTORY RACING) s.t.
3 – Elia Viviani (TEAM SKY) s.t.

MAGLIE
MAGLIA ROSA – BALOCCO – Fabio Aru (ASTANA PRO TEAM)
MAGLIA ROSSA – ALGIDA – Elia Viviani (TEAM SKY)
MAGLIA AZZURRA – BANCA MEDIOLANUM – Beñat Intxausti (MOVISTAR TEAM)
MAGLIA BIANCA – EUROSPIN – Fabio Aru (ASTANA PRO TEAM)

CLASSIFICA GENERALE
1 – Fabio Aru (ASTANA PRO TEAM)
2 – Alberto Contador (TINKOFF SAXO) a 19″
3 – Mikel Landa (ASTANA PRO TEAM) a 1’14″
4 – Roman Kreuziger (TINKOFF SAXO) a 1’38″
5 – Dario Cataldo (ASTANA PRO TEAM) a 1’49″

Il vincitore di tappa, Sacha Modolo, ha detto:
Finalmente ho vinto una tappa! Il mio grandissimo compagno di squadra e amico Max Richeze mi ha tirato la volata perfetta ed io ho coronato il lavoro di squadra. A Fiuggi ero deluso con me stesso. A Forlì è arrivata la fuga e non ho potuto fare la volata, era destino che vincessi nella tappa di casa. Ho moltissimi amici che son venuti a vedermi da San Vendemiano, il mio paese. Una vittoria indimenticabile.

La Maglia Rosa, Fabio Aru, ha detto:
Oggi è stata durissima, sotto la pioggia su un percorso piatto ma ricco di rotatorie e altri arredi urbani. Sono sempre stato davanti in buona posizione per evitare possibili cadute, e quando è capitato ero al sicuro. Ora penso solo a domani. Sarà una tappa importantissima. Darò tutto, ma il Giro finisce domenica prossima a Milano, non prima.

LA TAPPA DI DOMANI
Tappa n. 14 – TREVISO – VALDOBBIADENE (Cronometro Individuale) – 59,4km
Percorso
Tappa a cronometro molto lunga e molto impegnativa sullo sfondo dei vigneti del Prosecco. La tappa lunga 59,4km è divisa nettamente a metà. Primi 30km da Treviso a Conegliano pianeggianti su strade larghe, rettilinee con qualche rotatoria a interromperle. Successivi 29,4km impegnativi, con una salita di circa 3km (GPM) al 7% poco dopo Conegliano e continui saliscendi e serpeggiamenti tra le colline su strade mediamente ristrette dal fondo in ottimo stato.

Ultimi km
Ultimi 3km in discesa fino ai 400m dall’arrivo. Ai 750m curva impegnativa a sinistra seguita ai 500m (ancora in discesa) da una curva a destra che con la successiva ai 400m immette nel rettilineo finale di 400m al 5.5%, su asfalto di larghezza 6m.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136