Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies. Ti invitiamo a leggere la nostra PRIVACY POLICY.
X
Ad

Ad
Ad
Ad


FIV, velista dell’anno: a Claudia Rossi il titolo di Armatore-Timoniere

mercoledì, 14 marzo 2018

Roma – Il velista dell’anno FIV, a Claudia Rossi il titolo di Armatore-Timoniere dell’anno. Nuova grande soddisfazione per Claudia Rossi che, a soli 25 anni e con una “carriera” agonistica relativamente breve alle spalle, ha conquistato il prestigioso riconoscimento.

L’armatrice di Petite Terrible-Adria Ferries, campionessa europea J/70 per due anni consecutivi (2016 e 2017), vincitrice del titolo iridato corinthian Farr 40 lo scorso anno a Porto Cervo e seconda classificata nel circuito Alcatel J/70 Cup 2017, è stata premiata questa sera a Roma, nel corso della serata che Acciari Consulting ha dedicato al mondo della vela agonistica, premiandone le eccellenze (nella foto credit Petite Terrible/Zerogradinord la cerimonia con i premiati).

FIV 2018

Contrapposta a Vincenzo Onorato e Roberto Lacorte, armatori rispettivamente di Mascalzone Latino e di Supernikka, entrambi vincitori di titoli iridati e altri eventi di prestigio nel corso della passata stagione, Claudia Rossi ha prevalso grazie al parere della commissione tecnica, composta tra gli altri dal presidente della FIV Francesco Ettorre e dal segretario generale del CONI Carlo Mornati, e ai voti che gli appassionati hanno espresso tramite web nel corso dell’ultimo mese.

A consegnarle il trofeo è stato lo skipper di Luna Rossa Max Sirena, ospite della serata insieme al patron del Challenge of Record della prossima America’s Cup, Patrizio Bertelli.

“Davvero non me l’aspettavo: stare sul palco con due armatori come Vincenzo Onorato e Roberto Lacorte era già di per sé un successo, sentire annunciare il mio nome e poi ricevere il premio dalle mani di Max Sirena è stato semplicemente incredibile – ha commentato la plurititolata velista anconetana – E’ un riconoscimento che voglio condividere con Michele Paoletti, Simone Spangaro, Matteo Mason e Gaia Ciacchi, ovvero l’equipaggio di Petite Terrible-Adria Ferries del quale è coach Giulia Conti, e con la mia famiglia, che sin dai primi bordi in Este 24 supporta quella che ormai è la mia più grande passione”.

Gli altri premi sono stati assegnati al TP52 Azzurra (Barca dell’Anno), al Circolo Vela Bari (Circolo Velico dell’Anno) e a Ruggero Tita e a Caterina Banti (Velisti dell’Anno).

Intanto, prosegue senza sosta la preparazione del Petite Terrible Sailing Team in vista del primo appuntamento della stagione: la prima frazione della J/70 Cup, in programma a Sanremo dal 6 all’8 aprile. Appuntamenti clou del 2018 saranno l’Europeo di Vigo, in programma a giugno, e il Mondiale di Marblehead (Boston, USA), previsto a fine settembre.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136