QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Volley, Del Monte Coppa Italia 2016: super Djuric, Diatec Trentino vince 3-0 la gara d’andata

martedì, 22 dicembre 2015

Molfetta - La Diatec Trentino chiude nel migliore dei modi un 2015 da ricordare, espugnando il PalaPoli di Molfetta nella gara d’andata dei quarti di finale di Del Monte® Coppa Italia 2016.

Nell’ultimo appuntamento prima della sosta natalizia, i Campioni d’Italia hanno infatti imposto il 3-0 in Puglia ai danni dell’Exprivia compiendo solo un primo ma comunque molto significativo passo verso la possibile qualificazione alla Final Four della manifestazione – che arriverà effettivamente qualora i gialloblù riuscissero nel match di ritorno del 14 gennaio a vincere almeno due set.Combinazione Bratoev Daniele Mazzone  Diate-Molfetta1

La lezione ricevuta un mese fa su questo stesso campo nel corso della settima giornata di SuperLega è stata evidentemente ben assimilata da Lanza e compagni, che stasera oltre al risultato esterno preziosissimo hanno ritrovato anche il gioco; solo attraverso una prestazione convincente, d’altronde, si poteva pensare di violare il campo di Molfetta e di mandare in archivio una prima parte di stagione davvero senza respiro. Raccogliendo le energie (mentali e fisiche) residue, la Diatec Trentino ha invece dimostrato tutte le proprie potenzialità, giocando una gara precisa in buona parte dei fondamentali (solo due errori a rete ed appena nove servizi sbagliati) e scatenandosi al servizio e nella fase di break point.

La battuta, a segno complessivamente dodici volte, ha fatto la differenza nei momenti più incerti della contesa grazie ad un Lanza (4 ace), Urnaut (2, alla fine mvp anche grazie al 60% a rete) e Daniele Mazzone (2) molto ispirati.

Nelle altre fasi della gara ci ha poi pensato Djuric (altri 21 punti col 57% in attacco e tre muri), letale in ogni situazione di break point. Ai fini del risultato importanti anche i tre block realizzati da Solé (poco servito in attacco) e il solito prezioso ingresso di Bratoev, ancora bravo a calarsi in fretta nel match dirigendo bene la squadra in regia da metà del secondo set in poi al posto di Giannelli.
La cronaca della gara - Stoytchev, squalificato, è fra gli oltre millecinquecento spettatori che seguono il match in tribuna: a sostituirlo in panchina c’è l’Assistant Coach Dario Simoni che nello starting six rigetta nella mischia Giannelli in regia, Djuric opposto, Urnaut e Lanza in banda, Solé e Daniele Mazzone al centro e il pugliese Colaci libero. Paolo Montagnani, tecnico di Molfetta, per lo storico esordio assoluto dell’Exprivia in questa competizione sceglie Hierrezuelo al palleggio, Hernandez opposto, Randazzo e l’ex Fedrizzi in posto 4, Candellaro e Barone centrali, De Pandis libero.

L’avvio di match è nel segno dell’equilibrio: Molfetta prova a scappare con Hernandez (subito ace per l’1-3) ma Trento la riprende subito sul 7-7 e mette la freccia sul 12-11 con Djuric. In seguito Molfetta deve rinunciare a Barone per un singolare infortunio sottorete dopo essere stato involontariamente toccato da Urnaut sul 13-13. Al suo posto Spadavecchia che però fatica ad entrare in partita; gli ospiti ne approfittano per passare nuovamente a condurre sul 17-16 (ancora Djuric) e poi dilagare (21-19, 23-20) grazie agli ace di Mazzone e Giannelli su un Fedrizzi sin lì perfetto. Alla terza opportunità chiude Djuric sul 25-22 col suo decimo punto personale nella prima frazione.
Nel secondo set Barone ritrova spazio in campo ma Molfetta è ancora molto fallosa, così nel giro di pochi secondi i padroni di casa scialacquano un promettente 2-5 concedendo il fianco a Djuric (7-5) e poi anche all’ace di Giannelli e al muro di Solé ,che allargano la forbice in favore dei tricolori sino al +5 (12-7). Dopo il time out tecnico la Diatec Trentino si smarrisce, facendo esaltare a muro Candellaro che quasi da solo cuce la parità a quota 14-14 fermando Lanza e Djuric. Per cambiare marcia serve nuovamente l’ingresso di Bratoev al posto di Giannelli e l’incisività di Djuric (21-19); Barone riporta nuovamente in parità il tabellone (21-21) ma poi ci pensa Urnaut col servizio (due ace consecutivi) a consegnare un rassicurante vantaggio (24-21). Chiude ancora una volta Djuric sul 25-22.
Trento ha una partenza lanciata anche nel terzo periodo, sfruttando soprattutto il servizio di Djuric e Lanza (3 ace) che spinge i gialloblù immediatamente sul 10-4. Molfetta accusa il colpo e lascia progressivamente spazio all’assolo dei Campioni d’Italia (12-5, 17-8) che in fretta vola verso un 3-0 pesantissimo per tanti motivi (25-13).
“La squadra ha offerto una prova importante, molto compatta, dimostrando di avere imparato bene la lezione che Molfetta ci aveva impartito un mese fa in regular season – ha spiegato al termine del match l’Assistant Coach della Trentino Volley Dario Simoni, stasera in panchina al posto di Stoytchev – . Siamo riusciti a mettere costantemente in difficoltà gli avversari grazie alla battuta in salto float e poi va dato atto a Bratoev di averci dato ancora una volta una grande mano, così come hanno fatto Djuric e i centrali. Abbiamo limitato al massimo gli errori, cosa che non ci era riuscita nelle ultime due partite e questa è una bella nota di merito. E’ un successo importante perché ci permette di affrontare il periodo natalizio senza partite con un po’ più di tranquillità e consapevolezza nei nostri mezzi”.
La gara di ritorno si giocherà al PalaTrento giovedì 14 gennaio 2016 e sarà la prima del nuovo anno dopo la pausa natalizia. La Diatec Trentino rientrerà in città già mercoledì pomeriggio e fino a domenica 27 dicembre (giorno della ripresa degli allenamenti) godrà di quattro giorni di riposo.

IL TABELLINO

Exprivia Molfetta-Diatec Trentino 0-3
(22-25, 22-25, 13-25)
EXPRIVIA: Fedrizzi 12, Barone 5, Hernandez 15, Randazzo 1, Candellaro 7, Hierrezuelo 2, De Pandis (L); Del Vecchio 2, Spadavecchia, Porcelli, Mariella. N.e. Kaczynski. All. Paolo Montagnani.
DIATEC TRENTINO: Solé 4, Djuric 21, Lanza 9, Mazzone D. 4, Giannelli 2, Urnaut 9, Colaci (L); Bratoev, Antonov 1. N.e. Nelli, Mazzone T., De Angelis, Van de Voorde. All. Radostin Stoytchev.
ARBITRI: Saltalippi di Perugia e Gnani di Ferrara.
DURATA SET: 25’, 27’, 20’; tot 1h e 12’.
NOTE: 1.842 spettatori, incasso 4.405 euro. Exprivia: 6 muri, 4 ace, 16 errori in battuta, 7 errori azione, 49% in attacco, 57% (35%) in ricezione. Diatec Trentino: 8 muri, 12 ace, 9 errori in battuta, 2 errori azione, 54% in attacco, 40% (29%) in ricezione. Mvp Urnau

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136