QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad

Ad

Ad
Ad

Ad
Ad

Ad

Cronoscalata Malegno-Borno: vince il trentino Merli, terzo il bresciano Tosini

domenica, 22 settembre 2013

Borno – Il pilota trentino Christian Merli vince la 43^ edizione della cronoscalata Malegno-Borno- Trofeo Valle Camonica, davanti allo svizzero Ducommun e al bresciano Luca Tosini. Grande festa con centinaia di persone che hanno assistito in una bellissima giornata alla storica gara. Le posizioni di classifica si sono definite nella prima manche della mattinata, poi in quella del pomeriggio Merli ha distanziato ulteriormente gli avversari, conquistando il trofeo Valle Camonica. Malegno

Il tempo stabilito dal pilota trentino Christian Merli, con la Osella PA 2000, vettura ancora in fase evolutiva, è di 7′,27”82. Alle spalle a 5’39 lo svizzero Julien Ducommun, con una Osella FA30, e terzo Luca Tosini con Osella FA 30 a 17 ’96 centesimi. Quest’ultimo è primo dei bresciani, fa parte della scuderia Bresciarally, al debutto con la Osella FA30 ottenuta con l’aiuto della squadra corse Angelo Caffi.  L’altro bresciano Giulio Regosa, con la Osella Pa30 si è piazzato al quarto posto.

Nella classe E3 trionfo di Fabio Faustinelli, su Porsche 993 davanti a Lombardi, su BMW, staccato di poco meno di 12 secondi. Terza posizione per Tonini che su Honda Civic 1600cc è stato staccato di 43”’94.  Tra le auto storiche il ligure Cremonesi si è imposto su Lottini e  Faggioli.

La 43^ edizione del trofeo Vallecamonica è stata organizzata dall’Aci Brescia in collaborazione con il Team Mille Miglia di Armando Esti; quest’anno sono stati istituiti premi speciali in ricordo di piloti bresciani e non, amici della cronoscalata: il Trofeo Mamè  è andato a Christian Merli, mentre al bresciano  Tosini è stato consegnato il Trofeo istituito da Ezio Baribbi, presente dopo molti anni alla “Malegno-Borno” in veste di spettatore.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136