QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Coppa del Mondo di sci, la bresciana Elena Fanchini vola e trionfa nella gara di Cortina d’Ampezzo

venerdì, 16 gennaio 2015

Cortina d’Ampezzo – Elena Fanchini torna al successo e lo fa nella discesa di Coppa del mondo di sci a Cortina d’Ampezzo. Sulla pista Olimpia era attesa la campionessa Lindsey Vonn, invece trionfa l’atleta di Montecampione (Brescia)  al secondo successo in libera. La prima risale al 2 dicembre 2005 a Lake Louise, in Canada.

La gara di Cortina era il recupero di quella non disputata per maltempo a Bad Kleinkirchheim, in Austria. Elena Fanchini ha concluso la gara in 1’09”03, al secondo posto si è piazzata la canadese Larisa Yurkiw (1’09”88) e terzo Elena Fanchiniposto per la tedesca Viktoria Rebensburg (1’09”84).  Buon piazzamento per Daniela Merighetti  che è giunta 7^ con un tempo di 1’10”16.  Rinviato il record della statunitense Lindsey Vonn che puntava al 62° successo, eguagliando il record di Annemarie Moser-Proell, ma si è fermata al 10° posto.

 

Grande soddisfazione per Elena Fanchini e il team azzurro: “E’ stata una bella gara, non pensavo di aver fatto un tempo così”. “Sto bene – ha concluso – e spero di centrare altri successi nelle prossime gare”. Sempre all’ombra delle Tofane.

LE REAZIONI

Festa a Montecampione, congratulazioni da parenti, amici e amministratori locali.  ”Da bresciana, da donna e da rappresentante delle Istituzioni rivolgo le mie più sentite congratulazioni a Elena Fanchini, campionessa di casa, che oggi ha centrato un risultato storico, vincendo la Discesa libera di Coppa del Mondo sulla pista di Cortina d’Ampezzo”.
Lo dichiara l’assessore regionale Viviana Beccalossi, commentando il successo dell’atleta di Montecampione, che ha centrato la seconda vittoria in carriera. ”La vittoria di Elena – commenta Viviana Beccalossi – a distanza di nove anni da quella ottenuta nella discesa di Lake Louis, in Canada, E’ il premio alla tenacia di una campionessa che non ha mai mollato anche dopo infortuni e contrattempi. Doppiamente brava, quindi, a un’atleta che porta con orgoglio nel mondo la bandiera delle nostre belle montagne di Lombardia

 

 

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136