QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Continua la favola della Leonessa: cinque su cinque, Trieste ko

domenica, 3 novembre 2013

Brescia – La Leonessa si conferma in testa alla classifica dopo la vittoria maturata sul parquet di Trieste contro l’Acegas di coach Dalmasson. Un match che non si è mai potuto definire chiuso soprattutto per l’orgoglio e la grande forza di volontà dei triestini, che ogni qualvolta vedevano la Leonessa scappare, riuscivano sempre di grande voglia e cattiveria agonistica a riportarsi sotto. Alla lunga però i valori sono usciti allo scoperto e complice l’assenza di Diliegro da una parte e un Di Bella (15 punti, 8 rimbalzi e 4 assist) ai limiti della perfezione dall’altra, la Centrale è riuscita a ottenere il quinto successo (su un avversario obiettivamente meno forte) nelle prime sei giornate di DNA Gold.

basket leonessa

Non inizia nel migliore dei modi la trasferta triestina per la Leonessa, che nei primi scorci di partita fatica a contenere il giovane Candussi, autore di 6 punti in altrettanti minuti di gioco. In attacco la Centrale è bloccata dalla zona di Dalmasson, che viene bucata per la prima volta da Federico Loschi, che segna due bombe consecutive e costringe Trieste a cambiare i suoi piani difensivi. Con la difesa a uomo, Di Bella ha carta bianca e dal pick ‘n roll con Rinaldi (autore anch’esso di 6 punti nel primo quarto) costruisce 19 pari. Il primo quarto (21-19) lo chiude Harris con due punti in penetrazione.

L’inizio di secondo periodo è ancora nel segno di Fabio Di Bella, autore di 5 punti in 3 minuti che insieme a un ottimo Cuccarolo imbastisce un tentativo di fuga: Slay ne mette due di puro talento e Bushati con un mini-parziale di 4-0 (e un fallo antisportivo subito) porta Brescia sul +9. Ancora Slay, ma finalmente Trieste si sblocca in attacco e trova la retina con il solito Candussi e con Tonut in uscita dai blocchi, ma Tamar recupera palla e firma il +8 alla pausa lunga (31-39).

Il secondo tempo si apre con un botta e risposta tra Tonut e Rinaldi, ma è il solito sontuoso Di Bella a rubare la scena: parziale di 8-2 costruito dal capitano biancoblu, che oltre a una palla recuperata e successivo canestro, mette anche due bombe consecutive che spezzano le gambe ai triestini e costringono Dalmasson a chiamare timeout sul -14. Al rientro in campo Tonut fa ½ dalla lunetta, ma Loschi risponde dall’angolo e Rinaldi dalla media. Trieste cerca di rimanere aggrappata al match e costruisce di pura voglia un parziale di 8-0 con Ruzzier e Harris, che costringono Martelossi al minuto di sospensione. Fultz mette un “long two”, ma Fossati prima e Mastrangelo riportano i padroni di casa a sole 7 lunghezze di ritardo in vista degli ultimi 10 minuti (49-56). Nel quarto periodo, Brescia mette al sicuro la gara grazie a un ottimo Giddens, che recupera due palloni in difesa e in attacco si dimostra utile segnando e creando gioco: a 5 minuti dal termine la Leonessa è avanti di ben 15 lunghezze. Gli ultimi minuti sono di garbage time, con Brescia che controlla e conquista la quinta vittoria su sei.

Pallacanestro Trieste: Hoover, Fossati 4, Tonut 8, Harris 16, Mastrangelo 3, Ruzzier 7, Diliegro ne, Candussi 16, Carra 4, Urbani ne.
Basket Brescia Leonessa: Bushati 4, Slay 8, Procacci, Rinaldi 12, Loschi 12, Fultz 9, Di Bella 15, Cuccarolo 4, Giddens 7, Maspero 3.

Pallacanestro Trieste 2004 58–74 Basket Brescia Leonessa (21-19; 31-39; 49-56)

Quintetti
Trieste: Ruzzier, Hoover, Tonut, Harris, Candussi.
Brescia: Procacci, Fultz, Giddens, Slay, Rinaldi.
Arbitri
Materdomini, Terranova, D’Amato


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136