QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Comitato FISI Alpi Centrali: la bresciana Ida Giardini lascia lo sci agonistico

venerdì, 4 aprile 2014

Desenzano del Garda – Ida Giardini, ultimo anno Giovani, bresciana di Desenzano del Garda, ha lasciato l’attività agonistica nello sci alpino. L’annuncio lo ha affidato alla sua pagina di Facebook: Ida Giardini, cresciuta sportivamente parlando fra le fila dello sci club Livigno e nella squadra del Comitato FISI Alpi Centrali, ha detto basta.ida_giardini

“18 anni fa, Santa Caterina. Tutto è cominciato da qui”, il pensiero che si legge sul suo profilo di Facebook di Ida Giardini che prosegue: “i pensieri sono tanti, le parole sono troppe. Si chiude il capitolo più grande e importante della mia vita, ma se ne apre uno nuovo. Grazie a tutti quelli che ci sono sempre stati e che ci saranno sempre, grazie a quelli che ci hanno creduto quando io non ci credevo. Grazie anche a quelli che non ci hanno mai creduto, perché mi han dato modo di dimostrargli che si sbagliavano” la conclusione della Giardini con il quale annuncia il proprio ritiro dalle competizioni agonistiche.

“Ida è stata un ottima atleta – afferma Elio Presazzi allenatore della formazione rosa dello sci alpino del Comitato FISI Alpi Centrali – solare e sempre sorridente. Ho dei bellissimi ricordi e la decisione che ha assunto ritengo sia stata profondamente meditata. Questo è uno sport che richiede tanti sacrifici e probabilmente ha deciso di smettere anche per questo. Ida Giardini è un atleta molto intelligente che si è spesa tantissimo in questo sport ed è stata sempre un punto fermo per la nostra squadra.”

Dopo una brillante carriera a livello giovanile nel 2012 era entrata nel gruppo Futur FISI. Due stagioni in cui la Giardini è stata protagonista portando la sua simpatia e la sua intelligenza sulle piste internazionali con i colori della nazionale, sino alle prove tricolori dei giorni scorsi dove, proprio a Santa Caterina, aveva vinto il titolo nazionale giovani di discesa e dove ha raccolto il terzo posto nella prova di super gigante.

“Una scelta che accettiamo e che comunque ci rammarica” commenta Franco Zecchini responsabile dello sci alpino del Comitato FISI Alpi Centrali. “Un peccato perché il mondo dello sci alpino perde una persona solare e sempre sorridente anche quando le cose non andavamo bene. Una ragazza dal grande temperamento e che ora ha deciso di smettere. Una scelta che ci rattrista, ma che accettiamo, così come avrebbe fatto lei, con il sorriso sul viso, e naturalmente gli auguriamo di raccogliere ancora più’ soddisfazioni di quelle che ha saputo cogliere durante la sua carriera agonistica”.

E l’ultima “parola” spetta proprio a questa sorridente ragazza di Desenzano del Garda che ha saputo emozionarci in questa sua carriera giovanile. “Ho preso questa decisione – dice la Giardini – con il sorriso sul viso e molto serenamente. Lascio questo bellissimo mondo che mi ha dato tanto convintamente e senza nessun rimpianto. Ho sempre inteso lo sci come uno sport ed un passione e mai come una vera e propria professione. Me ne sono resa conto in queste due stagioni con le quali ho vestito la maglia azzurra e dove ho gareggiato in Coppa Europa. Sono stati anni bellissimi e devo dire grazie a centinaia di persone con le quali ho condiviso gioie e dolori. Ma ho capito adesso che questa è solo una passione e non potrà diventare per me un lavoro. Mi sono chiesta come mi sarei vista fra quattro anni, e mi sono detta: sicuramente non nello sci. Ecco perché ho preso questa decisione. Mi sono commossa per le dimostrazioni di affetto che ho ricevuto da parte di tante persone, e questo mi riempie il cuore di gioia. Adesso intraprenderò l’università, e poi il corso maestri: perché comunque lo sci e la montagna sono parte integrante della mia vita.”

 


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136