QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Basket, Brescia: colpo di scena, Alberto Martelossi resta sulla panchina

venerdì, 7 febbraio 2014

Brescia – Colpo di scena: il coach Martelossi rimane sulla panchina. “Nella vita non è mai troppo tardi per tornare sui propri passi o per ammettere gli errori e noi, in questo momento, lo stiamo facendo: Alberto Martelossi rimarrà sulla panchina del Basket Brescia Leonessa fino al termine della stagione”.  A parlare è la presidente Graziella Bragaglio, che nella gremita (di giornalisti e tifosi) sala conferenza conferma il coach friulano come timoniere della Centrale del Latte. “E’ una decisione presa dalla società ma anche e soprattutto dalla squadra: nella giornata di oggi ho avuto un lungo faccia a faccia, prima con Alberto e poi con i giocatori. Uno a uno si sono presi la totalità delle responsabilità per le ultime uscite infelici e hanno chiesto fiducia: hanno chiesto che Alberto rimanesse. E la nostra decisione è stata quella di confermare Martelossi, così come confermare in toto la squadra. Così come siamo ora, saremo al termine della stagione”.

LE SCELTE Alberto Martellossi 1

Interviene anche il direttore sportivo della Leonessa, Marco Abbiati: “Ciò che non distrugge, fortifica: sono fortemente convinto di questo e sono altrettanto sicuro che da questa situazione non possiamo fa altro che trarre miglioramenti. Ho parlato a lungo con la squadra e i ragazzi si sono resi conto che possono e soprattutto devono uscire da questa situazione complicata. Sono contento della scelta della dirigenza, contento della conferma di Martelossi. Brescia merita di tornare al successo”.

“Abbiamo parlato ai giocatori non da tali, ma da uomini: la loro richiesta è stata di confermare Alberto –interviene il presidente dell’Associazione “Un Canestro per Brescia”-. Ci siamo trovati di fronte uomini che si vogliono caricare sulle spalle le loro responsabilità. Questa unità di squadra la vogliamo vedere anche in campo: l’impegno, la coesione che ci hanno dimostratooggi la vogliamo vedere deve essere traslata per quaranta minuti in tutte le partite che ci aspettano da qui alla fine della stagione”.

Interviene anche Matteo Bonetti: “Stamattina alle 9 il capitano Fabio Di Bella si è presentato di fronte a me, per avere un colloquio da uomo a uomo: le sue parole sono state schiette e chiare. La squadra voleva Alberto, la squadra voleva la possibilità di arrivare a fine stagione così come era partita, assumendosi tutte le responsabilità. La nostra decisione è stata di dar loro fiducia”.

Sull’ultima sillaba di Matteo Bonetti, si spalanca la porta della sala conferenza e fa ingresso la squadra al completo. A prendersi la responsabilità per tutti è capitan Di Bella, che prende parola: “La colpa di queste sconfitte e in generale di questo periodo è solo e unicamente nostro: ci mancano 10 partite e possiamo garantire che in campo vedrete dei guerrieri. Siamo decisi e fortemente determinati e mettere la parola fine su questa brutta parentesi: dobbiamo ricominciare dalla vittoria con Veroli e cancellare in toto la brutta sconfitta di ieri a Jesi. Dobbiamo concentrarci solo e unicamente sul futuro: solo così potremo arrivare ai playoff che, senza dubbio, rimane il nostro unico obiettivo di stagione”.

Fa il suo ingresso in sala pochi istanti dopo anche il confermato coach della Centrale, Alberto Martelossi che, dopo essere stato accolto da un fragoroso applauso, si lascia andare a all’analisi di una giornata “singolare”.

“E’ un momento complicato per quanto mi riguarda, rivedere facce amiche dopo un così breve tempo mi fa un grande piacere. Sono orgoglioso del supporto che mi è stato dato dall’intero mondo della Leonessa: a cominciare dalla squadra, continuando con gli amici e finendo con i tifosi. Mi sarebbe dispiaciuto dover interrompere un progetto che continuava da quasi un anno e mezzo: adesso però, vietato pensare al passato, obbligatorio guardare con fiducia al futuro”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136