QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Ciclismo, Mondiali: la nonesa Letizia Paternoster trionfa nell’Omnium

sabato, 26 agosto 2017

Montichiari – Oro per Letizia Paternoster. La giovanissima ciclista nonesta è la reginetta d’Europa nell’Omnium. Al velodromo di Montichiari (Brescia), dopo l’oro iridato ed il record del mondo nel quartetto, l’azzurra di Cles (Trento) ha conquistato uno straordinario successo nella specialità olimpica dell’Omnium regalando all’Italia il terzo oro della rassegna (il suo quarto iridato in carriera, dopo quello ad Aigle 2016 nella corsa a punti e nel quartetto che si sommano all’iride sempre nel quartetto).

La sua prestazione è stata seguita dal pubblico che l’ha sostenuta fin dall’inizio, lei non abbassa la guardia e sprinta, attacca e vince, controllando la corsa fino alla fine. L’azzurra è rimasta in seconda posizione nella generale per le prime due prove, si è portata alla testa della classifica grazie alla vittoria nell’eliminazione, penultima prova dell’Omnium. Si è così preparata al round finale della corsa a punti guidando la classifica con 114 punti davanti all’olandese De Zoete (106 punti) e alla canadese Coles-Lyster. Nella corsa a punti ha dominato le avversarie e concluso con 125 punti contro i 115 della canadese Maggie Coles-Lyster (argento) e i 112 dell’olandese

“Sono stati due giorni molto intensi – sottolinea Letizia – prima l’oro ed il record del mondo con le mie compagne nel quartetto mi ha dato una forte motivazione oltre che una bellissima emozione, ora vincere l’oro nell’Omnium per me è un traguardo fantastico”. Oggi sarà impegnata nell’inseguimento individuale dove è anche primatista mondiale (Anadia 2’20″927) e lo show è assicurato.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136