QUESTO SITO WEB UTILIZZA COOKIES. NEL CONTINUARE A NAVIGARE SUL SITO STAI ACCETTANDO L'UTILIZZO DEI COOKIES.
TI INVITIAMO A LEGGERE LA COOKIES POLICY.
X
Ad
Ad
Ad

Ad

Ciclismo, Mondiali junior: oro per Elena Pirrone e argento per Alessia Vigilia

lunedì, 18 settembre 2017

Bergen – Un esordio migliore ai Mondiali di Bergen l’Italia del ciclismo non poteva esserci: oro e argento nel primo giorno dedicato alle cronometro individuali, con le juniores Elena Pirrone e Alessia Vigilia.

Elena Pirrone si conferma la più forte in questo esercizio e mette il sigillo ad una stagione per lei fantastica. Dopo il titolo europeo, infatti, la bolzanina veste anche la maglia iridata, con una gara incredibile se non altro per la piega che ha assunto subito dopo il via. Soffia l’oro alla compagna di squadra al Gs Mendelspeck Alessia Vigilia, già vicecampionessa europea nel 2016 (alle spalle della Morzenti) e vice campionessa italiana 2017 (alle spalle della Paternoster).

mONDIALI CICLISMO

Alessia oggi è partita per prima e ha chiuso la sua prova in 23’26″10. L’azzurra ha atteso tutta la gara prima di rendersi conto del valore della prova. Con il passare del tempo, infatti, tutte le maggiori favorite, si sono dovute inchinare, soprattutto alla luce di una seconda parte di gara di grande spessore. Tra queste anche Letizia Paternoster, che dopo aver segnato il miglior tempo parziale (il primo), ha pagato circa un 1’. “Ho perso il contatto radiofonico con Letizia dopo il primo intertempo – ha provato a spiegare Dino Salvoldi al termine della gara – per cui ha corso senza un effettivo riferimento.”. La trentina chiuderà al nono posto, a 1’29″ dalla Pirrone.

Quando appariva evidente che Alessia Vigilia sarebbe salita sul podio, candidata alla vittoria, è arrivata la prova stratosferica di Elena Pirrone, ultima frazionista. La bolzanina non ha sofferto l’asfalto bagnato, né la pressione di correre con i favori del pronostico. Ha abbassato tutti i riferimenti agli intertempi e si è presentata sotto lo striscione con un vantaggio di 6” sulla compagna di colori (tempo finale 23’19″72 alla media di 41,408 km/h). Per capire il valore della prova delle due ragazze azzurre basta guardare il distacco della terza, l’australiana Madeleine Fasnacht, che ha chiuso lontana 42″. “Mi sentivo bene – ha dichiarato – il percorso mi piaceva molto. Ho dato tutto e sono arrivata esausta.. sono davvero contenta, anche per Alessia, siamo amiche e essere insieme sul podio è veramente fantastico.”

LE CONGRATULAZIONI

Storica doppietta made in Südtirol ai Mondiali junior di ciclismo in corso di svolgimento a Bergen, in Norvegia. Nella prova a cronometro, infatti, Elena Pirrone (di Laives) e la bolzanina Alessia Vigilia si sono aggiudicate la medaglia d’oro e quella d’argento.

“Si tratta di un’impresa straordinaria – sottolineano il presidente Arno Kompatscher e il vicepresidente Christian Tommasini – queste due giovani ragazze devono essere motivo di orgoglio per tutto lo sport altoatesino. Il risultato di Pirrone e Vigilia è la dimostrazione che serietà, passione e sacrificio portano a risultati eccezionali”.

Soddisfatta anche l’assessora allo sport Martha Stocker, la quale sottolinea che “le donne dello sport altoatesino continuano a ottenere risultati strepitosi a tutti i livelli e in tutte le discipline, anche in quelle che richiedono grande doti di resistenza e combattività”.


© Gazzetta delle Valli - Testata registrata in tribunale, direttore responsabile Alberto Panzeri - P. IVA 03457250136